Mario Draghi contestato pubblicamente da una VIP

Francesca Naima Bartocci
  • Esperta in TV e Spettacolo
24/07/2022

Mario Draghi ha presentato le proprie dimissioni, e ora si parla ogni giorno delle conseguenze a breve e lungo termine della della crisi di governo. A dire la sua anche una nota attivista e opinionista televisiva…ma anche ex politica!

Mario Draghi contestato pubblicamente da una Vip

Da qualche giorno oltre alle ondate di caldo infernale e ai devastanti problemi ambientali che ne derivano, c’è un’altra grave crisi: quella di governo.

Senza il rapporto di fiducia tra il governo e il Parlamento, Mario Draghi si è dimesso e in molti, sia interni che esterni al mondo politico, hanno detto la loro a riguardo.

Anche Vladimir Luxuria dice la sua sulla crisi di governo

Mario Draghi contestato pubblicamente da una VIP

Ad esprimersi  riguardo la crisi di governo che – a ragione – è uno degli argomenti più dibattuti negli ultimi giorni, è arrivata anche Vladimir Luxuria, la quale nel pomeriggio di ieri si è sfogata su Twitter:

#Draghi avrà fatto un buon lavoro con l’Europa e i fondi ma non mi sento di ringraziarlo sui nostri temi visto che durante il dibattito sul #DDLZan non spese una parola a sostegno preferendo democristianamente non schierarsi per non scontentare l’alleato Salvini #crisidigoverno

Ha scritto in un Tweet l’ex opinionista de L’Isola dei Famosi 2022. Ma la Luxuria oltre al suo essere conosciuta in televisione, è ed è stata un’importante attivista, e non solo. Vladimir Luxuria ha mosso le sue critiche a Draghi anche in quanto ex politica.

Colei che su Twitter si è espressa senza filtri su Mario Draghi è stata deputata della XV legislatura, dunque durante il governo Prodi II. Una nomina importante che la consacrò anche come la prima persona transgender ad essere eletta nel Parlamento di uno Stato Europeo.

A rispondere al post di Vladimir Luxuria erano pronti alcuni utenti, tra chi si trova d’accordo con l’ex politica e chi invece ha mosso sottili critiche, come per esempio:

Cara Vladi,comprendo la delusione (che è anche la mia),ma non si poteva pretendere questo da Draghi che era lì per risolvere altre questioni con un governo mai così eterogeneo (privo di un’impronta politica,altrimenti sarebbe saltato tutto). La colpa è di un parlamento troglodita.

In risposta all’utente e senza troppi giri di parole, Vladimir Luxuria ha detto:

Ecco vorrei essere rappresentata da un presidente del consiglio del quale sapere le sue opinioni su tutto e non che scelga lui su cosa esprimersi e su cosa tacere.