Mattino 5, caso Genovese: insulti e caos in studio

Arianna Preciballe
  • Esperta in TV e Spettacolo
09/12/2020

Nello studio di Mattino 5, oggi, abbiamo assistito a vari, infuocati scontri. Continuando a parlare delle feste di Genovese, infatti, sono venute fuori due correnti di pensiero piuttosto contrastanti!

Schermata 2020-12-09 alle 12.00.51

Mentre le indagini su Alberto Genovese procedono nella maggior parte dei talk-show del paese si continua a discutere dell’imprenditore e di tutto quello che gira intorno a lui. Di fronte ai festini proibiti a base di sesso, droga e alcool, però, le opinioni sono contrastanti.

Le due principali correnti di pensiero che caratterizzano questa vicenda sono venute fuori, per l’ennesima volta, oggi nello studio di Mattino 5.

Secondo qualcuno, infatti, la colpa sarebbe di chi partecipa a questi particolari party. Per altri, invece, questo ragionamento è inammissibile. Come per Carmelo Abbate.

Carmelo Abbate: furioso con la De Pace

Schermata 2020-12-09 alle 12.04.32

Ospite in studio Carmelo Abbate si è duramente scontrato con l’avvocato Bernardini De Pace che, in collegamento, ha puntato il dito contro quelle che, in realtà, sono le vittime!

“Una persona di 18 anni che vota deve essere in grado di capire se andarci o non andarci: o sei completamente scemo o hai interesse ad andarci”

ha detto la donna, interpellata dalla conduttrice. Le sue parole, però, hanno subito scatenato l’ira del giornalista che, prontamente ha replicato.

“Nessuna donna si mette nelle condizioni di farsi stuprare

ha detto, incredulo davanti alle parole della donna. Il suo pensiero ha raccolto il consenso di tutti gli ospiti in studio e della Panicucci che ha sottolineato come non possa essere fatta differenza tra uno stupro e l’altro.

Voi da che parte state?