Michele Bravi, fa outing: “Amo un ragazzo”

Il cantante parla della storia d’amore con il compagno raccontata nelle canzoni, che fanno parte del suo nuovo disco, uscito proprio  oggi.  Bravi ha detto che  “l’amore non è un atto privato ma è un atto pubblico e chi ama deve avere il coraggio di esporsi”.

michele-bravi

Michele Bravi parla del suo percorso nuovo nei confronti della sessualità, della comunità Igbt. In una intervista ha presentato  il suo nuovo album, dal titolo “Geografia del buio”, che è uscito proprio oggi, venerdì 29 gennaio. Album nuovo e vita nuova: basta reticenze e vai con la condivisione.

Michele Bravi e la sua sessualità “rivoluzionaria”

BE0338AC-4F88-41F8-A71E-381DD3A60E29


Leggi anche: X Factor: chi è Michele Bravi? Vita privata, carriera e l’incidente

Michele Bravi durante l’intervista per la  presentazione del suo nuovo disco  ha raccontato che, anni fa, quando parlava della sua sessualità, non era mai reticente, ma aveva questo atteggiamento ‘rivoluzionario’ che consisteva nel non dire.

(…) dal mio punto di vista non c’era bisogno di dimostrare. Invece ora ho ribaltato questa mia posizione, c’è tanto bisogno di parlare e condividere.

Il cantante: “Nell’album la mia storia d’amore”

il-cantante-michele-bravi-vincitore-di-x-factor

L’album arriva dopo quattro anni dall’ultimo, e dopo un periodo  molto sofferto, con la sola fortuna per Michele di avere a fianco un compagno che lo ha aiutato a superare i momenti peggiori.

Dopo ‘dolore’, la seconda parola di questo disco è amore. Ho avuto una grande fortuna, che qualcuno condividesse con me questo percorso di dolore -spiega l’artista – Due anni fa, mi è stato chiesto da questa persona di fare agli altri lo stesso dono che io ho ricevuto, e io l’ho fatto. Tutta la nostra storia è dentro queste canzoni.

Durante il percorso travagliato che il cantante ha superato solo grazie alla persona che gli stava accanto, il suo compagno (che lo ha aiutato ad “uscire dal periodo più buio della mia vita”), Bravi rivela di aver riscoperto la libertà della comunità lgbt, di aver ribaltato la posizione che ha tenuto per tanti anni.


Potrebbe interessarti: Michele Bravi arrestato per omicidio?

L’amore non è un atto privato, l’amore è un atto pubblico, chi ama deve avere il coraggio di esporsi. Chi ha il coraggio si esponga, anche se chi non si sente di farlo si deve sentire comunque protetto”Da parte mia questo è un piccolo atto, il poter dire su ‘Mantieni il bacio’, che io quel bacio l’ho dedicato ad un ragazzo.

Bravi e il suo nuovo album “Geografia del buio”

michele bravi

“La Geografia del Buio” è disponibile su tutte le piattaforme digitali e in formato CD. Il nuovo progetto discografico è stato anticipato dall’uscita dei singoli “La vita breve dei coriandoli” e “Mantieni il bacio”. 

E a  distanza di quattro anni da “Anime di carta”, l’album certificato disco d’oro e contenente il singolo doppio platino “Il diario degli errori”. Un progetto musicale, profondamente diverso da tutta la produzione precedente.

La Geografia del buio: amore e dolore

MICHELE-BRAVI.–scaled

’La Geografia del Buio’, come scrive SoundBlog, è un racconto attraverso la ferita del mondo.

Una perdita di aderenza dal reale e il tuffo in un’oscurità che racchiude in sé la violenza della vita e riscopre nell’amore l’unica salvezza. Un amore che non combatte il male ma che aiuta a disegnarne la geografia

L’album è costituito da 10 tracce, tra cui i singoli “La vita breve dei coriandoli”, “Mantieni il bacio” e un brano completamente strumentale, eseguito al pianoforte dallo stesso Michele, che segna la chiusura del percorso, attraverso “La Geografia del Buio” in cui l’ascoltatore ha imparato ad orientarsi

È un disco che nasce dalla solitudine più grande che io abbia mai conosciuto. Adesso che questa voce ha ricominciato a cantare, ci tenevo tanto che fosse la mia a raccontare questo album, senza filtri.

Francesca Petruccioli
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti dell'Umbria, elenco Professionisti
  • Esperta in: Gossip, Tv e Vip
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica