Montalbano: ultime puntate e poi sarà un addio?

24/02/2020

Il 9 e il 16 marzo, su Rai Uno, vanno in onda due puntate inedite del commissario più amato della tv italiana. Luca Zingaretti è stato regista e principale interprete dopo dolorosi lutti che hanno colpito lui e il resto del cast. 

montalbano-rai

Da oltre vent’anni il mitico commissario siciliano di Vigata, intepretato da Luca Zingaretti, continua a registrare record in tv. Presto il pubblico lo rivedrà in altri due nuovi episodi: Salvo amato, Livia mia e La rete di protezione. Andranno in onda, rispettivamente, il 9 e il 16 marzo su Rai Uno, preceduti dalla programmazione speciale al cinema, dal 24 al 26 febbraio, per visionare in anteprima il primo episodio della quattordicesima stagione.

Il dolore di Luca Zingaretti

montalbano-1500×1000 (1)

Per la prima volta Luca Zingaretti si è ritrovato contemporaneamente nei panni del protagonista e in quelli di regista dopo la scomparsa, lo scorso agosto, di Alberto Sironi. A luglio 2019 se ne era andato anche lo scrittore Andrea Camilleri. «Questa stagione è indubbiamente la più dolorosa», ha dichiarato Zingaretti a Vanity Fair. «Mancano tre colonne portanti della serie e soprattutto tre amici (compreso lo scenografo Luciano Ricceri, mancato un anno fa, ndr) che da lassù festeggeranno il ritorno di Montalbano con un calice di vino».


Leggi anche: Il Commissario Montalbano, anticipazioni 9 marzo: chi ha ucciso l’amica di Livia?

sironi-zingaretti

«Mi tremavano le gambe, ma poi non c’è stato tempo di pensare», ha raccontato l’artista romano. «Ho lavorato 20 ore al giorno per 12 settimane. Ero esausto, ma felice della fatica perché sono sicuro che Alberto avrebbe apprezzato queste due puntate». Ha aggiunto Zingaretti, con riferimento allo storico regista della serie: «Pensavo a quello che avrebbe fatto lui», ha affermato. «Di mio ho messo un po’ di melanconica dolcezza».

Ritorno di Montalbano: terzo episodio nel 2021

Zingaretti Camilleri libreria

Ma quale sarà il futuro di Montalbano? L’attore prende tempo. «Ho sospeso il giudizio. Ho girato tre episodi, due li mandano in onda, uno lo tengono per l’anno prossimo. Questo mi dà modo di riflettere, di far sedimentare dolore, dispiacere, di ragionare a mente fredda e rielaborare il lutto. Dopo deciderò se mi va di tornare sul set senza questi amici, questi complici, o se finirla qua. È stata un’avventura durata tanto, una cavalcata gloriosa fantastica». Anche se ha ammesso: «Forse Camilleri vorrebbe che chiudessimo con l’ultimo romanzo (ancora inedito, custodito dalla casa editrice Sellerio, ndr)».

Nelle ultime stagioni le puntate del commissario di Vigata hanno toccate punte superiori ai 12 milioni di spettatori con il 44% di share.


Potrebbe interessarti: Il Commissario Montalbano, anticipazioni oggi 16 marzo: i filmini vintage

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica