Nadia Toffa: nuovi dettagli prima della morte

- 18/12/2019

Nadia Toffa fu portata in una clinica per malati terminali a sua insaputa, la madre per non farla soffrire le disse una bugia a fin di bene

nadia-toffa grande fratello


E’ stata una delle giornaliste italiane più amate degli ultimi anni: i suoi servizi a Le Iene, hanno cambiato modo di fare inchiesta e hanno dimostrato quanto può fare un giornalista determinato a trovare la verità, pur rischiando la vita su terreni delicati come quello della mafia, delle guerre e dei tanti lati oscuri che la nostra società tenta di nascondere.

Nadia Toffa è morta alcuni mesi fa, ma di lei i media continuano a parlarne, svelando nuovi retroscena dei suoi ultimi giorni di vita: a farlo non sono presunti investigatori o giornalisti improvvisati, ma è la madre a voler raccontare sempre più dettagli degli ultimi giorni di sua figlia.


Leggi anche: Nadia Toffa, sapeva tutto della malattia. Il ricordo della nipote

nadia toffa malattia

In una lunga intervista, la mamma di Nadia Toffa, ha raccontato alcuni dettagli fino a oggi sconosciuti, sia legati ai giorni prima della morte, sia del suo essere giornalista.
Ecco le sue parole, iniziando proprio dalle emozioni di questo primo Natale senza Nadia

Queste interviste mi fanno bene, mi distraggono. Mi sembra di averla accanto. Quest’anno festeggeremo il Natale qui, in famiglia, come abbiamo sempre fatto. Lei ci sarà, c’è. La sento, ho fede. Abbiamo parlato tanto del dopo, credeva nella reincarnazione. Diceva: ‘Mamma, meno male che ti ho incontrata. A te posso aprire l’anima”

E poi racconta delle sue preoccupazioni durante il lavoro di Nadia: la Iena era un’inviata molto speciale, capace di affrontare inchieste delicate e molte volte pericolose come quella volta che andò in Iraq, teatro di scontri a fuoco e paese davvero pericoloso per chiunque.

Quanto mi faceva preoccupare con le sue inchieste… Quando è andata in Iraq non ho dormito fino al suo rientro in Italia. Ho imparato di più in quell’anno e mezzo con lei che in tutta la mia esistenza

Nadia Toffa e quella bugia per non farla soffrire

Nadia Toffa

E infine la bugia che raccontò a Nadia, una bugia a fine di bene per aiutarla a vivere con meno dolore gli ultimi giorni della sua vita prima della morte.
La madre racconta come convinse Nadia Toffa a farsi ricoverare in un istituto per malati terminali, il tutto convincendola che il viaggio verso la clinica fosse per lei e non per Nadia.

Le ho raccontato una bugia: le ho detto che ero debilitata, che avevo bisogno di essere ricoverata alla Domus Salutis per delle cure. E le ho chiesto di venire con me, visto che avevamo promesso di non lasciarci. Non sapeva che è una struttura per malati terminali. Lei non lo ammetteva, ma alla fine era molto debole. Non voleva più incontrare gli amici, per non farsi vedere ammalata. Si era innamorata di un uomo dolcissimo, ma poi aveva allontanato anche lui con la scusa che non l’accompagnava a fare la chemio e la radio: non era vero. Lui aveva capito e aveva rispettato la sua decisione

Nadia Toffa manca molto no solo ai suoi familiari, ma anche al pubblico che aveva imparato a conoscerla eda amarla.

Foto Gallery Nadia Toffa


Commenti: Vedi tutto