Netflix, Chiamami col tuo nome 2: cancellato il sequel del film

04/06/2021

Timothée Chalamet non tornerà nei panni di Elio. Il sequel di “Chiamami col tuo nome”, film che ha portato al successo Luca Guadagnino, infatti non verrà girato. È stato il regista stesso, in queste ore, a confermare la cancellazione della sua pellicola.

chiamamicoltuoamore-recensione

Call Me By Your Name, adattamento cinematografico di Luca Guadagnino del 2017 dell’omonimo romanzo di André Aciman, ha ottenuto sin da subito un enorme successo. Il pubblico, così, ormai da anni è in attesa del secondo capitolo del film, di cui di recente si era parlato molto.

Proprio in queste ore, però, il regista che ha regalato un’enorme fama a Timothée Chalamet, ha dichiarato che la seconda parte delle avventure di Oliver ed Elio non si farà!

Chiamami col tuo nome: cancellato il secondo capitolo

coverlg

Nonostante l’enorme attesa creata intorno al secondo capitolo dell’avvincente storia d’amore di Oliver e Elio (che si era anche aggiudicata un Oscar per la miglior sceneggiatura e diverse nomination) sembra che ad Hollywood il progetto sul secondo capitolo di “Chiamami col tuo nome” sia naufragato.


Leggi anche: Netflix 2020: le 10 serie più viste

Da mesi ormai una serie di indiscrezioni avevano supposto il possibile cast ma, improvvisamente, la produzione è stata abbandonata e il film cancellato.

A dare l’annuncio ufficiale della conclusione del progetto è stato proprio il regista italiano che, in un’intervista a Deadline ha rivelato:

“La verità è che il mio cuore è ancora lì, ma sto lavorando a questo film ora e spero di fare presto Scarface e ho molti progetti. Voglio concentrarmi su quel che accade da questa parte dell‘Atlantico e i film che voglio fare.

Quale sia il vero motivo per cui “Chiamami col tuo nome 2” è stato cancellato non è ancora chiaro ma, secondo alcune fonti, la “colpa” sarebbe da imputare allo scandalo che ha coinvolto Armie Hammer, protagonista insieme a Timothée Chalamet, che di recente è stato accusato di violenza sessuale da diverse donne.

In alcune conversazioni imputabili a lui, poi, l’attore confessava di avere fantasie sessuali BDSM estreme, che comprendevano sangue, violenza, stupro e addirittura cannibalismo.

Insomma, la seconda parte del celebre film (che è raccontata nel libro “Cercami”, sempre di André Aciman) probabilmente non arriverà mai sul grande schermo. 

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica