Netflix, Nicolas Cage protagonista di “Storia delle parolacce”

10/01/2021

Debutta su Netflix una docu-serie irriverente sulla parolaccia. Nicolas Cage il protagonista di questa miniserie di sei episodi, uno per ogni parolaccia, in cui intervengono esperti, linguisti, cabarettisti e attori. La critica si divide: chi la ama, chi la odia.

670809a1-acd2-4c07-8ab5-c6d6f1fb9d8e

History of Swear Words“, ossia “Storia delle parolacce” è la nuova docu-serie di Netflix con protagonista un Nicolas Cage molto sopra le righe.

Sei episodi della durata di venti minuti, in cui intervengono linguisti ed esperti in materia di parolacce, per spiegarne l’origine e gli usi. Singolare la presenza di Nicolas Cage, vestito di tutto punto in uno studio degno di ogni dandy, mostrare le diverse intonazioni delle parolacce.

La critica si divide: c’è chi la ritiene l’ennesima freccia vincente dell’arco Netflix, mentre altri la disprezzano e la tacciano di eccessiva volgarità. Quasi tutti restano d’accordo sulla magistrale interpretazione dell’attore americano.


Leggi anche: Chiara Ferragni e Fedez increduli: Leone dice le parolacce?

Storia delle parolacce: di cosa parla esattamente?

swear0108

La miniserie cerca di andare a scovare l’origine di numerose parolacce che ad oggi sono utilizzate nel linguaggio comune.

Per la linguistica, la disciplina che si occupa di studiare il linguaggio e le sue componenti morfologiche e sintattiche, non è mai facile andare a scovare le radici di una parola, o di un modo di dire, soprattutto se questo fa parte principalmente del linguaggio colloquiale e non si ha modo di ricavarne dati da fonti scritte.

In questa serie si cerca di dare una genealogia a parole come “F**k”, “Damn” e tante altre, addirittura si scopre che molte di queste non erano nate come parolacce, ma che hanno cambiato la loro connotazione originale a seguito di eventi particolari.

In quasi due ore totali, molte sono le parole che vengono menzionate ma che non vengono spiegate accuratamente come tante altre che vengono solo lanciate. La paura di annoiare lo spettatore, o peggio, di indispettirlo, hanno minato molto la sceneggiatura che si mantiene in piedi a fatica.

Il contributo di Nicolas Cage è stato decisivo, salvando decisamente il risultato finale della miniserie. History of Swear Words, resta un ottimo passatempo, soprattutto in momenti vuoti e quando non si dispone di molto tempo.

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter