Netflix: quando esce la seconda parte di Lupin?

01/02/2021

Lupin, tra polemiche e apprezzamento dei fan, è stato confermato per una seconda parte; l’annuncio arriva direttamente da Netflix che, anche senza comunicare una vera e propria data, ha annunciato che nell’estate 2021 vedremo come andrà a finire per Assane Diop!

lupin-2-data-uscita-seconda-parte

Omar Sy ha stregato la critica cinematografica con la sua interpretazione camaleontica nella prima parte di Lupin; nonostante le critiche dei conservatori (anche un po’ ignoranti in letteratura e cinema) sul colore della pelle dell’attore, la serie è stata rinnovata!

Quando una serie colpisce così, partono subito le ricerche disperate di informazioni sul se e sul quando uscirà una seconda parte; Netflix, per evitare la circolazione di fake news, ha annunciato tramite i social la notizia ufficiale.

La seconda parte della serie arriverà nell’estate 2021, insieme a numerosi titoli che ufficialmente e ufficiosamente, sono stati annunciati per la “bella stagione”.


Leggi anche: Lucifer 5, seconda parte: data di uscita e programmazione

Il team Netflix ci vuole dare qualcosa da fare nel caso non potessimo tornare alla vita normale, nemmeno entro la fine dell’estate, sperando che non sia così.

L’intervista ad Omar Sy

helene-sy-omar-sy-femme-coup-de-gueule-twitter-non-stop-people

Omar Sy, attore protagonista, è stato sicuramente il pezzo forte della serie; in un’intervista rilasciata per Netflix (che alleghiamo alla fine dell’articolo) ha ammesso però che il suo lavoro è stato possibile grazie ai professionisti che hanno collaborato con lui.

Una critica molto forte alla società tramite uno dei manoscritti più belli della letteratura francese:

“Assane spiega ai suoi colleghi ladri che fa parte della gente invisibile: ho cercato camuffamenti, in bella vista, in base ai nostri pregiudizi sociali; se vuoi derubare il Louvre dovresti farlo con un lavoro a cui la gente non presta attenzione”.

Le parole di George Kay, ideatore e sceneggiatore della serie, riassumono perfettamente due cose: il messaggio della serie e il perché questo nuovo Lupin non fa utilizzo di trucco, ma la fonte del suo camuffamento è lo stesso pregiudizio della gente.

Altro fattore importante sono stati i costumi, come rivelato da Omar Sy, il reparto costumi è stato fondamentale; per ricreare l’idea di un Lupin tradizionale con mantello e cilindro, hanno rimodellato alcuni effetti di quello stile; il risultato finale è stato eccezionale, creando un ladro moderno molto riconoscibile!

Nella seconda stagione Omar Sy continuerà ad interpretare i panni di Lupin, ma sulla trama non c’è nessuna news (per adesso)!


Potrebbe interessarti: Netflix, Lupin: set e curiosità

 

 

Vito Girelli
Suggerisci una modifica