Azzurre a Tokyo 2020

Netflix, Tribes of Europa: trama e cast

05/02/2021

Tribes of Europa è una delle serie più attese tra le uscite di Febbraio 2021; dagli stessi creatori della serie “Dark”, in questa avvincente narrazione, verremo catapultati nel 2074 in una nuova Europa in lotta per la sopravvivenza; nel cast alcuni nomi della serie tedesca “Dark”.

tribes-of-europa-netflix

Dopo l’enorme successo della serie “Dark“, gli stessi creatori puntano su un nuovo titolo che verrà distribuito sul catalogo italiano Netflix dal 19 Febbraio.

Stiamo parlando di “Tribes of Europa” una serie distopica che immergerà il telespettatore in un’Europa del 2074; la sinossi ufficiale è stata rivelata con l’uscita del trailer lo scorso 3 Febbraio, lasciando molto mistero sulla trama, senza rivelare troppo:

Trama e Cast

aaaabxgzzdckycxsv-eauwnwflxqvgbp-izqsj4iliybqsfepuyylu8dztuv-7ppd

Dai creatori di una serie intricata e complessa come Dark, non possiamo aspettarci nulla di lineare ed elementare; la serie si preannuncia molto d’impatto, con una morale nascosta e una forte critica alla società.


Leggi anche: Netflix, “Fate: The Winx Saga”: data, trama e cast

La storia racconterà di un’Europa divisa in tribù. a seguito di una catastrofe nucleare che ha colpito il mondo nel 2029; in guerra per il predominio della società, tre fratelli di una delle tribù pacifiche verranno divisi.

Kiano (Emilio Sakraya), Liv (Henriette Confurius) ed Elja (David Ali Rashed), questi i nomi dei tre fratelli, dovranno ritrovarsi in un mondo che non dà scampo all’ingenuità e alla pace, in una serie di rocambolesche avventure.

La serie sarà composta da sei episodi, della durata di circa 100 minuti ciascuna; disponibile a partire dal 19 febbraio 2021, sul catalogo italiano, questo titolo ha trovato molta approvazione nei cinefili stanchi dell’imposizione del modello americano.

“La parola Europa mi ha convinto, finalmente siamo noi quelli fichi”, questo il commento di un utente su Youtube che esprime il parere di molti; finalmente i produttori tedeschi hanno cominciato a spostare l’ago della bilancia anche sul “vecchio continente“. Cosa aspettarsi da questa serie? Se buon sangue non mente, ma sperando di non dover avere un taccuino alla mano, sarà un successo!

Vito Girelli
Suggerisci una modifica