Netflix, condivisione account vietata? La verità

26/04/2021

Uno degli annunci che avevano sconvolto maggiormente gli utenti di Netflix riguardava la condivisione degli account che, da diverso tempo, in molti continuano ad utilizzare come metodo. Il CEO dell’azienda californiana Reed Hastings ha parlato per la prima volta dell’argomento, restando molto vago e criptico sul tema. Scopriamo insieme che cosa ha dichiarato il capo del colosso dello streaming.

Netflix

Netflix ha annunciato già da diverse settimane che nei prossimi aggiornamenti introdurranno una funzionalità che impedirà una condivisione degli acconunt; per chi non sapesse di cosa stiamo parlando, è in uso da molti abbonati, acquistare un abbonamento con più schermi e condividerlo con persone al di fuori del proprio nucleo familiare.

Questa pratica non inficia tanto a livello economico sulla piattaforma di streaming, ma soprattutto a livello “numerico” in quanto in questo modo 5 reali utenti figurano come un solo abbonato.

A parlare dopo la notizia è stato direttamente il CEO dell’azienda californiana Reed Hastings, restando comunque molto criptico sull’argomento. Scopriamo insieme che cosa ha detto.


Leggi anche: Top 10 Netflix: la classifica della settimana

Reed Hastings parla della condivisione account

5445098-2135-netflix-reed-hastings-coronavirus-colpo-di-fortuna

Reed Hastings è il CEO a capo di Netflix che, in una recente intervista, ha cercato di dare delle indicazioni sul prossimo aggiornamento e la questione irrisolta della condivisione degli abbonamenti e delle password:

“Faremo molti test, ma non avremmo mai lanciato qualcosa che sembrasse un giro di vite. Abbiamo avuto modo di sentire come stanno le cose. Testeremo molte alternative, ma non avremmo mai lanciato qualcosa che avrebbe cambiato di colpo il sistema attuale. Deve sembra un qualcosa di comprensibile per gli utenti.”

Dei test che verranno effettuati a campione in base al paese, anche perché stando alle stime attuali, la percentuale di condivisione degli account non è la stessa in tutti i paesi, in alcuni vi sarebbe un abuso di questa pratica:

“Ogni mercato, ogni paese è diverso, e quindi vediamo diverse gamme di comportamento. Bisogna comprendere il motivo dietro questo sistema, quale sia l’idea dietro la condivisione con una famiglia estesa o con le persone che si amano. È tutto diverso in tutto il pianeta, ed è diverso anche all’interno dei paesi, come ci si potrebbe aspettare.”

Sulle tempistiche ancora nessuna notizia ma, a breve, avremo delle informazioni più dettagliate sul nuovo aggiornamento della piattaforma.

Vito Girelli
Suggerisci una modifica