Oggi è un altro giorno: Emilio Solfrizzi e quel regalo speciale della moglie Renata Del Turco

25/06/2021

A “Oggi è un altro giorno” ospite di Serena Bortone è stato l’attore pugliese Emilio Solfrizzi. L’amato Paolo di “Tutti pazzi per amore” ha raccontato vari aneddoti, come quello legato agli inizi della sua storia con quella che è diventata sua moglie, Renata Del Turco. E che lo ha spiazzato regalandogli un mazzo di fiori. 

Emilio-Solfrizzi

Nella puntata di “Oggi è un altro giorno” di giovedì 24 giugno su Rai 1 condotto da Serena Bortone gli “affetti stabili” sono stati Memo Remigi, Massimo Cannoletta e Roberta Capua.

La Capua, insieme a Gianluca Semprini, sarà al timone di “Estate in diretta” su Rai 1 da lunedì 28 giugno.

Emilio Solfrizzi sulla moglie Renata: “Mi ha intimidito”

105443-emilio-solfrizzi-racconta-limbarazzo-nel-ricevere-fiori-da-sua-moglie


Leggi anche: Oggi è un altro giorno: Serena Bortone torna a settembre?

Tra le interviste, il pubblico ha apprezzato molto, anche sui social, quella della Bortone a Emilio Solfrizzi.

L’attore, che ha vestito i panni di Paolo Giorgi in “Tutti pazzi per amore”, ha raccontato un aneddoto legato alla sua storia d’amore con la moglie Renata Del Turco.

All’inizio – ha spiegato Solfrizzi – la cosa che l’ha più intimidito di lei è stato quando, appena conosciuti, Renata gli ha regalato un mazzo di fiori.

L’attore ha sottolineato che la Del Turco all’epoca ha sovvertito le regole, mentre dalle parti di lui gli omaggi floreali li fanno gli uomini.

Ha scherzato Solfrizzi:

“Ho reagito come un cretino, con una risatina, non sapevo cosa dirle. All’inizio ho cercato di essere diverso da come ero, di fare il fico. Poi mi ha scoperto, ma ormai mi aveva sposato e non poteva fare niente…”.

Emilio Solfrizzi, Paolo di “Tutti pazzi per amore”

tutti-pazzi-per-amore-canzoni-1200×794

Solfrizzi ha iniziato la carriera con Antonio Stornaiolo, col duo “Toti e Tata”, e ha poi proseguito.

I genitori di Emilio sono stati in qualche modo sorpresi.

Scegliere di fare l’attore negli anni ‘80 a Bari significava decidere di non fare nulla, ha spiegato Solfrizzi, che invece ha preso la laurea in Dams, discipline dello spettacolo, facendo capire ai suoi che per lui la cosa era importante.


Potrebbe interessarti: Oggi è un altro giorno: Serena Bortone in vacanza, la dedica d’amore

Riguardo a “Tutti pazzi per amore”, l’attore ha dichiarato che Paolo è il personaggio più divertente che abbia interpretato.

In questo ruolo ha messo molto di suo, come “la consapevolezza di non essere bello come richiedono i modelli di oggi e sopperire con la simpatia”, oppure il fingere di non essere gelosi.

“Recitare ti consente di fare una terapia”, ha concluso Solfrizzi, che ha aggiunto che, col tempo, ha imparato a fare spallucce se le cose, per un periodo, non vanno bene.

Cristina Damante
  • Autrice
  • Esperta in: Gossip, Serie Tv e Reali d'Inghilterra
  • Laureata in Scienze della Comunicazione
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica