Azzurre a Tokyo 2020

Orietta Berti: ho detto no a Playboy

02/07/2021

Orietta Berti, che con Fedez e Achille Lauro forma il trio più improbabile, inaspettato e di successo dell’estate 2021, si racconta a tutto tondo in una lunga intervista al Corriere della sera e svela alcuni suoi “vezzi” che davvero non ti aspetti. Racconta delle difficoltà affrontate nella vita dopo la perdita del suo amato papà e svela della proposta ricevuta ai tempi da Playboy.

maxresdefault

Orietta Berti è la donna del momento. Insieme ad Achille Lauro via Fedez forma indubbiamente il trio più improbabile dell’estate 2021 ma anche il più ascoltato e amato. “Finché la barca va lasciala andare…”, cantava. E quella barchetta continua ad andare sempre verso nuovi successi . “Mille“, il brano che canta insieme a Fedez e Lauro, con quelle labbra rosso Coca Cola sta conquistando radio, classifiche, pubblico di giovanissimi.

“Non avrei mai immaginato di essere la più vista su youtube”, si sorprende la Oriettona Nazionale, che si racconta in una lunga intervista rilasciata al Corriere della Sera oggi in edicola. e sono saltate fuori cose che davvero da lei non ti aspetti.


Leggi anche: Mara Venier, furiosa contro gli haters di Achille Lauro

Orietta Berti e le proposte di Playboy

oriettaberti

Come ad esempio le sue vacanze a Los Angeles e Las Vegas: “Là mi vesto tutto in un altro modo, ho tutte le mie parrucche colorate, mi vesto d’azzurro con la parrucca azzurra, o rosa con la parrucca rosa. I miei amici la sono tutti gay, ogni sera abbiamo una festa, siamo sempre vestiti tutti strani “.E poi ci sono state le proposte di Playboy e Playmen, che le chiesero di posare nuda: mi offrirono delle cifre da capogiro , ma chi li avrebbe poi sentite mia madre e mia suocera!. E così Orietta declinò l’invito.

La vita dell’ usignolo di cavriago non è sempre stata rose e fiori. La perdita del papà a soli 18 anni la segnò molto e la costrinse a lavorare per aiutare la mamma e la nonna con cui viveva. Ma non rinunciò mai al sogno suo e del suo papà: la musica e il canto.

Orietta-Berti (1)

E ci fu anche quell’episodio legato alla morte di Tenco che nel biglietto di addio disse che si toglieva la vita come atto di protesta contro un pubblico che manda “Io, tu e le rose” in finale a Sanremo. “Io tu e le rose”, naturalmente, era cantata dalla Berti:


Potrebbe interessarti: Domenica In: Achille Lauro intervistato da Mara Venier

“È un episodio che ha segnato me personalmente e la mia carriera. C’è stato un periodo in cui nell’ambiente mi schivavano tutti, i giornalisti non volevano intervistarmi, e pensare che erano stati loro a non ripescare la canzone di Tenco. Ma sono convinta che il biglietto non lo avesse scritto lui, c’erano due errori di ortografia che mai avrebbe fatto. Per quella storia sono stata tartassata , i giornali non scrivevano una riga su di me, eppure vendevo un sacco di dischi, eppure le mie canzoni sono state fatte in tutte le lingue da gruppi famosi in tutta Europa”.

L’amore con Osvaldo

orietta-berti-marito-malattia-1200×720

L’amore del pubblico non le è mai mancato, come del resto non le è mai mancato l’amore del suo Osvaldo che ha sposato nel 1967. Ma qual è il segreto del successo di un amore così grande?

“Abbiamo due caratteri completamente opposti io sono estroversa, tiro fuori tutto, posso anche offendere e poi mi pento in un attimo come niente fosse; lui è Capricorno, testone e permaloso. Ci siamo amalgamati. Facevamo tante piccole litigate, ma da giovani si fa presto: un bacetto e una carezza e si diventa più amici di prima”.

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica