Paola Di Benedetto: attacca i filtri di Instagram

22/08/2020

Anche Paola Di Benedetto si aggiunge a quei tanti personaggi che, nell’ultimo periodo, stanno condannando l’uso di filtri Instagram che stravolgono la fisionomia del viso!

paola-di-benedetto

Qualche settimana fa la prima a cominciare a “ribellarsi” ai filtri è stata Aurora Ramazzotti. La figlia di Eros e Michelle, infatti, ha pubblicato uno scatto senza filtri e senza modifiche, mostrando fiera le imperfezioni della sua pelle.

La foto postata da Aurora ha fatto il pieno di like e commenti positivi, scatenando un vero e proprio movimento “no filter”. Tantissimi sono stati i personaggi del mondo social a sposare la causa della Ramazzotti. Persino Giulia De Lellis ha promesso di impegnarsi a smettere di nascondere i suoi difetti.

Bisogna dire, però, che quelli che davvero sono riusciti a portare avanti la propria decisione sono stati pochi. Non per tutti è facile mostrarsi al naturale, soprattutto se si hanno centinaia di migliaia di followers pronti a puntare il dito.


Leggi anche: Grande Fratello Vip: Paola Di Benedetto è sconvolta

Ma anche se dire addio ai filtri è difficile si può, almeno, evitare di usare quelli che sconvolgono completamente il viso, trasformandoti in un altra persona. E’ il caso di Paola Di Benedetto che, addirittura, li condanna fermamente!

Paola Di Benedetto: “smettete di usare questi filtri!”

IMG-9673C3BE401A-1

In una storia postata ieri dalla bella vincitrice del Grande Fratello, infatti, Paola si è scagliata contro i filtri di Instagram. La De Benedetto ne ha condannato uno in particolare: si tratta di “Cute Baby Face” che tra gli influencer è popolarissimo.

L’effetto stravolge completamente il viso di chi lo usa, ingrandendo occhi e labbra, alzando gli zigomi e rimpicciolendo il naso. Insomma, si diventa un’altra persona. “Possiamo smetterla gentilmente di utilizzare questo filtro?” dice Paola. “E’ tremando, basta!” scrive poi sotto il suo viso, deformato dall’effetto.

Certo, direte voi, una che è stata Madre Natura a Ciao Darwin non ha problemi a mostrarsi in versione “nature“, perché è sempre bellissima. Ma quand’è che la bellezza è diventata sinonimo di Cute Baby Face?

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica