Paolo Bonolis: moglie e figlia nuove conduttrici

13/04/2021

In un’intervista a SuperGuida Tv Sonia Bruganelli, moglie di Paolo Bonolis, ha parlato del suo attuale programma sulla piattaforma TimVision “I libri di Sonia”. La produttrice della Sdl 2005 ha detto che per il futuro ha un progetto nel cassetto che coinvolgerebbe anche la figlia Adele, terzogenita sua e di Paolo Bonolis. Di che si tratta? 

Cattura-3-2

Sonia Bruganelli, produttrice Tv e moglie di Paolo Bonolis, ha debuttato su Tim Vision con un programma tutto suo, “I libri di Sonia”.

Si tratta in tutto di venti appuntamenti in cui Sonia accoglie nel suo salotto non solo autori affermati, ma anche personaggi pubblici che si sono cimentati con la scrittura per parlare di libri e per approfondire la loro storia.

La produttrice, a capo della Sdl 2005, società di casting e produzioni Tv, ha rilasciato un’intervista in esclusiva a SuperGuida TV.

Sonia Bruganelli e la figlia Adele Bonolis insieme in tv?

sonia-bruganelli paolo bonolis


Leggi anche: Paolo Bonolis: Sonia Bruganelli confessa un segreto

La Bruganelli ha svelato una nuova importante novità legata al format sui libri in cui vorrebbe coinvolgere la figlia Adele, terzogenita sua e di Bonolis, conduttore di “Avanti un altro” (di cui, da poco, è partita anche la versione in prima serata, alla domenica, con ospiti vip e montepremi dato in beneficenza).

La produttrice tv ha raccontato di essere riuscita trasmettere la passione della lettura alla ragazza, sorella minore di Silvia e Davide Bonolis.

Forse in quel momento – riconosce la Bruganelli – aveva più tempo e ci si è dedicata di più. Spesse volte di sera lei si metteva a leggere un libro e Adele faceva lo stesso con uno più adatto alla sua età. Quella che all’inizio era una condivisione di tempo si è trasformata in una condivisione di pensieri e riflessioni.

Da qui il un nuovo progetto nel cassetto. Si tratta di un nuovo format, “I libri di Sonia e di Adele”, per avvicinare anche i più giovani alla lettura.

La Bruganelli ha dichiarato che ciò che l’ha colpita di più è stato scoprire che ci sono molti ragazzi che scrivono.

La moglie di Bonolis preferisce una piattaforma di streaming come TimVision anziché uno spazio sulla tv generalista.

“Mi posso permettere di non essere del mestiere. Per fare televisione bisogna saper parlare e aver fatto una certa gavetta. Per me c’è una bella differenza tra chi sta in televisione e chi la fa”.


Potrebbe interessarti: Paolo Bonolis e Sonia Bruganelli: la famiglia allargata un modello per tanti

Cristina Damante
  • Autrice
  • Esperta in: Gossip, Serie Tv e Reali d'Inghilterra
  • Laureata in Scienze della Comunicazione
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica