Raoul Bova confessa: difficile essere genitore

19/04/2021

Raoul Bova è protagonista della serie tv Buongiorno Mamma, in onda dal 21 aprile in prima serata su Canale 5. Qui interpreta Guido, un padre che come lui ha quattro figli. Ma che padre è Bova? Lo racconta in una intervista al Corriere della sera, in cui spiega anche come.

raoul bova 2

Essere genitori è sicuramente il mestiere più difficile. Lo sa bene Raoul Bova, affascinante attore che da mercoledì 21 aprile vedremo nei panni del protagonista di Buongiorno Mamma, la nuova serie tv di Canale 5.

Bova, che è padre di quattro figli, due maschi, Alessandro Leon e Francesco, avuto dalla prima moglie, Chiara Giordano, e delle piccole Luna e Alma, avute dalla compagna Rocìo Munoz Morales, è stato intervistato dal Corriere della sera, oggi in edicola, spiega di rivedersi molto nel suo personaggio, Guido, per il meraviglioso rapporto che ha con i figli: Guido è un super papà, ma è anche un uomo e un papà che sbaglia.


Leggi anche: Raoul Bova casalingo disperato

Raoul Bova: ecco che padre?

Immagine-3

“Tutti vorremmo apparire infallibili ai loro occhi”, sottolinea nell’intervista l’attore, facendo riferimento alla necessità di ogni genitore di sembrare perfetto davanti ai propri bambini e ragazzi, “ma poi ci pensa la vita (…) e ti trovi in una condizione che è l’opposto di quello che avresti pensato e ci sei perché hai deciso di fare la cosa giusta. Per mantenere una tua integrità morale devi essere sincero, anche con i figli e quindi prendere le giuste scelte. Al contempo devi dimostrare di essere la persona di sempre”.

103549276-809e70cd-14d4-4b53-964a-9bccb2b83505

Ad essere genitori si impara giorno dopo giorno, passo dopo passo, errore dopo errore, conquista dopo conquista. Quello che non deve mai mancare in questo viaggio è l’insegnamento ai propri figli del vero amore e della vera felicità. Se pensa a quando sarà nonno, a Bova da un lato fa un po’ effetto (il suo primogenito ha solo 19 anni), ma al tempo stesso non vede l’ora:  «Succederà, e spero anche presto. L’importante è che mio figlio (…) abbia la coscienza di diventare padre. All’inizio non sai dove mettere le mani, nessuno ti insegna. Poi impari».


Potrebbe interessarti: Raoul Bova e Rocio Munoz Morales presto sposi?

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica