Pomeriggio 5: censurato dal comune di Scafati

06/02/2021

Un tradimento di una moglie che, però, di comune non aveva nulla. È questa la storia raccontata a Pomeriggio 5, che oltre ad una donna stufa del suo matrimonio riguarda un prete, che è diventato il suo amante. Visto l’argomento, però, gli inviati di Barbara D’Urso hanno avuto molte difficoltà a finire il collegamento. 

foto-barbara-durso-intervista

In molti ricorderanno l’accaduto perché la vicenda, risalente al 7 novembre del 2016, fece a lungo discutere i telespettatori di Pomeriggio 5.

Durante un collegamento con la città di Scafati, infatti, l’inviata di Barbara D’Urso aveva cominciato a raccontare la particolare storia di due cittadini del paesino campano.

Secondo quanto raccontato dalla giornalista di recente la cittadina era stata sconvolta da uno scandalo riguardante una donna e il suo tradimento verso il marito. L’amante della neo-sposina, però, non era uno qualunque ma nientepopodimeno che il prete che aveva sposato lei e il suo fidanzato.


Leggi anche: Riccardo Fogli tradito: Corona svela le prove

Ma vista la delicatezza del tema trattato gli abitanti di Scafati erano intervenuti cercando di tutelare i loro concittadini e provando ad impedire il collegamento in tutti i modi!

Pomeriggio 5: censurato dal comune di Scafati

Schermata 2021-02-05 alle 15.36.33

Il “fattaccio”, così lo aveva definito la stessa conduttrice, era stato scoperto dal marito della donna coinvolta tramite alcuni messaggi whatsapp, scoperti sul telefono della moglie.

Ma proprio mentre l’inviata del programma cercava di raccontare come erano andate le cose l’amministrazione campana, preoccupata che il servizio sulla vicenda potesse “stuzzicare” qualcuno, aveva cercato di stoppare il collegamento.

Dopo il divieto di occupazione del suolo pubblico un cittadino si era offerto di ospitare giornalista e cameraman nella sua abitazione ma dopo alcune telefonate di minaccia ricevute aveva cambiato idea.  

Più volte la povera giornalista aveva cercato di mettere a tacere il gruppetto di abitanti che si era accalcato intorno a lei con fare minaccioso ma quando qualcuno aveva staccato i cavi aveva dovuto arrendersi alla fine del servizio.

“Staccare i cavi è assurdo. Io non censuro nessuno, sono loro che, staccando i cavi, censurano noi. Ma perché?”

si era lamentata la D’Urso, di fronte ad uno schermo rimasto nero. E anche l’intervista del prete, che sarebbe dovuta andare in onda di lì a pochi, non era più stata mandata in onda!


Potrebbe interessarti: Il Segreto, anticipazioni oggi 31 marzo: il tradimento di Marcela

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter