Sanremo 2020: chi è Junior Cally

21/01/2020

Non si placano le polemiche su Junior Cally, il rapper in gara al Festival di Sanremo noto per i suoi testi violenti e contro le donne. Ma chi è Junior Cally?

Junior CallyE Amadeus

Sanremo è Sanremo, certo. E vive di polemiche, scandali (spesso creato ad hoc), chiacchiericci vari. E anche questo Festival 2020 non è da meno. Da giorni tiene  banco un certo Junior Cally, rapper in gara tra i big al Festival di Sanremo 2020 condotto da Amadeus, in quanto alcune sue vecchie canzoni sono infatti violente e contro le donne.

Achille Lauro

Sembra un dejà vu: vi ricordate Achille Lauro, che l’anno scorso ha esordito al Festival con un inno ai morti per droga? La polemica che seguì alla sua esibizione fu infinita. I due cantanti, accomunati da un passato burrascoso, hanno entrambi pubblicato un libro autobiografico sul loro essere “cattivi ragazzi” di periferia (“Sono io Amleto” di Achille Lauro e “Il principe” di Cally) con Rizzoli poco prima della partecipazione al Festival.


Leggi anche: Sanremo: Fedez e Michielin pronti per l’Ariston

Chi è Junior Cally

Junior Cally

Chi sia questo Junior Cally se lo sono chiesti in tanti. In moltissimi, a meno di non appartenere alla generazione dei rapper è una cultura musicale infinita, non l’avevano mai sentito nominare prima. In nostro aiuto arriva un articolo pubblicato sul sito de La stampa, che ci racconta la storia di questo rapper 28enne.

Si legge nell’articolo: Era in ospedale, era solo un bambino. Gli avevano appena prelevato il midollo osseo. Non riusciva a dormire perché aveva paura di non svegliarsi più. Quella fu la notte in cui Antonio Signore incontrò per la prima volta Junior Cally, anche se lo capì soltanto anni dopo. Nel letto accanto, tra fili delle flebo e lenzuola arricciate, vide una figura. «Sembrava una grossa testa deforme. Mi fissò, mi entrò dentro con lo sguardo», racconta.

Junior Cally

Quel fantasma sparì, per un po’. «A che mi serve la scuola se tanto non vivrò a lungo?»,  pensava per la maggior parte del tempo in quel periodo, quindi smise di studiare e cominciò a pensare di poter diventare qualcuno con il rap. Le rime erano un modo per sfogare la rabbia, la frustrazione. Così ha iniziato a pubblicare canzoni con lo pseudonimo di Socio. Poi ebbe l’intuizione di creare un personaggio, un cyborg senza emozioni, che poteva dire tutto senza essere giudicato. Ha comprato una maschera antigas e quando l’ha indossata ha (ri)visto Junior Cally.

La battaglia di Striscia


Potrebbe interessarti: Sanremo 2021: la scaletta della prima serata

Naturalmente Striscia la Notizia, che l’anno scorso aveva realizzato servizi su servizi su Sanremo e compagnia cantante, si è buttata nuovamente a caccia di scoop al riguardo. Le domande che si è posto il tg satirico di Antonio Ricci, in onda ogni sera su Canale 5, riguardano il ruolo di Friends & Partners di Ferdinando Salzano, della società di comunicazione Mn, dove lavorava l’attuale direttore comunicazione Rai Marcello Giannotti, e il vicedirettore di Raiuno Claudio Fasulo.

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica