Sanremo 2021: Celentano dice no ad Amadeus

19/02/2021

Nonostante i numerosi sforzi per portare il molleggiato sul palco dell’Ariston, pare che Adriano Celentano, su consiglio della moglie manager Claudia Mori, stia rifilando diversi “no” ad Amadeus; anche Roberto Benigni sembra aver rifiutato e, mentre un componente degli Extraliscio è positivo, Sanremo inizia a vacillare.

amadeus

Sanremo è difficile da mantenere in piedi in condizioni normali, figuriamoci se imperversa una pandemia e gli ospiti più ambiti iniziano a “snobbare” l’Ariston.

Dopo aver annunciato personalmente che era stata avviata una trattativa con Adriano Celentano e Roberto Benigni, Amadeus era fiducioso di poter “guarnire” il teatro con delle personalità così importanti.

Stando a quanto riportano le indiscrezioni, non si tratterebbe di un singolo “no”, ma di diversi rifiuti che Celentano avrebbe rifilato ad Amadeus; il motivo del rifiuto deciso è il manager del cantante, nonché sua moglie Claudia Mori.


Leggi anche: Celentano svela un flirt con la Muti, Naike è una furia

Stesso discorso per Roberto Benigni che non vorrebbe limitare la sua presenza ad un monologo, evitando di replicare lo stesso tipo di partecipazione dell’anno scorso; se Celentano fosse stato nella rosa degli ospiti, allora l’attore fiorentino si sarebbe ingegnato per realizzare una performance con Celentano.

Extraliscio: positivo un componente della band

1608651885226-25-extraliscio-DT

Moreno Conficcioni, detto il biondo, è uno dei componenti della band in gara “Extraliscio“; nella giornata di mercoledì è risultato positivo al tampone igienico prima di entrare nel teatro per le prove.

Scattato immediatamente l’isolamento per i restanti componenti della band, Mirco Mariani e Mauro Ferrara, anche Davide Toffolo dei Tre allegri ragazzi morti, con i quali era prevista la partecipazione, sono stati segnalati come contatti diretti.

Secondo il regolamento speciale di questa 71esima edizione “Covid edition“, se un concorrente dovesse risultare positivo, sarebbe impossibilitato a prendere parte alla gara.

In questo caso, avendo riscontrato la negatività tre settimane prima del Festival, se entro dieci giorni il Biondo dovesse negativizzarsi, potrebbero comunque partecipare.

Ci si pone solo un interrogativo sul possibile “precedente” che potrebbe innescare polemiche e ricorsi durante la gara.

Vito Girelli
Suggerisci una modifica