Sanremo 2021: via ai casting per il pubblico

26/01/2021

Il Festival di Sanremo non vuole rinunciare al pubblico in sala, seppur con restrizioni; al via i casting per selezionare coppie di conviventi che potranno assistere alla kermesse dal vivo, occupando poltrone vicine. “Come il pubblico di C’è posta per te”, ha ironizzato Fiorello.

amadeus-fiorello-1200

Il Festival di Sanremo ci sarà a tutti i costi, dal 2 al 6 marzo, per Amadeus una proroga non avrebbe avuto alcun senso; Sanremo è storicamente legato al mese di Febbraio, ma per quest’anno la possibilità di metterlo in scena ha permesso ai puristi di accettare Marzo come mese per la gara canora.

Amadeus, così come tutta l’organizzazione Rai, ha deciso di riempire parte della platea con dei figuranti, che saranno scelti tramite un casting virtuale: basterà inviare due foto e l’autodichiarazione di essere una coppia di conviventi. La coppia dovrà sottoporsi ad un tampone molecolare prima dell’evento (rimborsato successivamente dalla Rai).


Leggi anche: Sanremo: Fedez e Michielin pronti per l’Ariston

Nella platea potranno esserci massimo 380 coppie di figuranti, che occuperanno poltrone vicine; questo “esercito di Tebe” in versione sanremese è l’unico modo per garantire una riuscita quasi normale dell’evento.

“Come il pubblico di C’è posta per te” i commenti di Fiorello

fiorello-1200

Durante l’ultima intervista da Fabio Fazio, Fiorello ha cercato in tutti i modi di ironizzare sulla situazione del Festival, e quando si è trattato di parlare della questione del pubblico, ha tirato in causa “Queen Mary” ed uno dei suoi programmi più seguiti:

“L’Ariston in quelle cinque serate non è più un teatro ma uno studio televisivo. Da pubblico pagante a pubblico pagato è un attimo. Sarà quello: avremo il pubblico di C’è posta per te, gli stessi”

Amadeus, molto meno sereno e spensierato del collega, sente tutta la responsabilità per la riuscita dell’evento in totale sicurezza; in un’intervista al corriere.it è stato molto meno solare del siparietto web con Fazio e Fiorello.

“Chi dice che il pubblico non serve fa un altro mestiere. Io non mi metto a sindacare di protocolli sanitari e mi affido al giudizio di tecnici ed esperti. Su come si fa uno spettacolo invece penso di avere l’esperienza per sapere come si realizza uno show così importante”

Una forte presa di posizione quella di Amadeus, soprattutto considerando la condizione  dei lavoratori dello spettacolo che sono a casa da quasi un anno a causa del covid; molto più cauto dell’anno passato, dopo le dichiarazioni sulle donne coinvolte, sembra che il presentatore abbia imparato ad esprimersi senza far uscire parole di troppo.


Potrebbe interessarti: Sanremo 2021: il prefetto vieta il pubblico

 

 

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter