Sanremo 2022: abolite le nuove proposte

15/09/2021

Comincia a delinearsi il Festival di Sanremo 2022. Amadeus, infatti, ha scelto di abolire la categoria delle nuove proposte, come fatto in passato dal suo predecessore Claudio Baglioni, scegliendo di inserire i giovani direttamente tra i big. Quella di Amadeus è una scelta che sorprende: sarà la decisione giusta?

amadeus-sanremo-franceschini-COP

Comincia a prendere forma il Festival di Sanremo 2022. Amadeus è stato riconfermato nel ruolo di direttore artistico per il terzo anno consecutivo ma, nonostante l’esperienza del passato, saranno diverse le novità che il conduttore porterà sul palco dell’Ariston. Prima di tutto va ancora definito chi sarà ad affiancarlo in questa terza avventura, e, poi, andranno scelti i big da portare in gara.

Proprio con riferimento alla competizione, Amadeus sembra aver preso una decisione importante per quello che riguarda i giovani. Le opportunità per le nuove voci della musica italiana non mancheranno, ma sarà diverso lo spazio in cui potranno esibirsi. Il direttore artistico, infatti, vuole eliminare le Nuove Proposte.


Leggi anche: Amadeus condurrà l’Eurovision e Sanremo 2022? Forse tutto inventato

Amadeus: elimina le Nuove Proposte

Amadeus-Festival-2021

I giovani che verranno selezionati per partecipare al Festival di Sanremo non passeranno attraverso la categoria delle Nuove Proposte, ma saranno inseriti direttamente tra i big in gara. Una scelta che era stata fatta in passato da Claudio Baglioni, predecessore di Amadeus alla direzione artistica del Festival, e che ora il conduttore sembra voler riproporre.

I due giovani artisti che vinceranno Sanremo Giovani, la gara dedicata alle nuove voci (dai 16 ai 29 anni) che si concluderà la sera del 15 dicembre, si ritroveranno a sfidare i volti noti della musica italiana direttamente sul Palco dell’Ariston, in una gara che comprenderà tutti quanti, senza distinzione di categoria.

La scoperta di nuovi talenti è necessaria anche per il Festival di Sanremo e Amadeus si è detto felice di poter cominciare nuovamente questa esperienza:

“Sarà anche quest’anno una bella sfida e anche un privilegio scoprire e scovare degli artisti emergenti da lanciare e valorizzare nella diretta su Rai 1 di dicembre. La musica italiana vive un momento di grande vitalità e come sempre la Rai è dalla parte degli artisti e dei giovani”.

Ilaria Bucataio
Suggerisci una modifica