Sanremo, ascolti in calo: Amadeus difende il suo Festival

04/03/2021

Amadeus fa un bilancio delle prime due serata del suo secondo Festival di Sanremo e si dice molto soddisfatto, tenuto conto della situazione sanitaria che rende tutto estremamente complicato. Alle critiche sugli ascolti non paragonabili a quelli dell’anno scorso lui risponde con un sorriso. E così…

Amadeus-Sanremo

Amadeus, direttore artistico e conduttore del 71° Festival di Sanremo, sta facendo un lavoro straordinario. Le difficoltà non mancano, la paura che il virus, così subdolo e invisibile, possa rovinare i suoi progetti c’è, gli imprevisti non mancano (pensiamo ad esempio al “caso Irama“, costretto a partecipare alla kermesse canora solo attraverso un video registrato alle prove generali per via di due positivi nel suo staff), le critiche sugli ascolti nemmeno lontanamente paragonabili a quelli dell’anno scorso (ma la realtà era ben diversa, diciamocelo) non lo abbattono.

amadeus-fiorello-sanremo-2020


Leggi anche: Sanremo, Amadeus presenta AmaSanremo

Ama e Fiorello insieme sono una forza della natura e insieme hanno accettato questa sfida. Che sapevano sarebbe stata tosta. Ma esserci quest’anno era davvero un dovere. E così, maniche rimboccate, sorriso sule labbra ed entusiasmo sempre alto, Amadeus va avanti. Anche per tutti noi. “Sono felice di quello che faccio e mi godo tutto di questo Festival”, ha detto ai microfoni di RTL 102.5, ribadendo quanto già dichiarato in conferenza stampa.

“Io parto dal rispetto delle persone, quando sono in conferenza faccio il lavoro di colui che deve rispondere alle domande, accetto qualsiasi domanda e rispondo con fermezza e convinzione. Io conosco tutto di questo Festival e sono in grado di prendermi la responsabilità di qualsiasi cosa, quindi rispondo con fermezza anche a chi non la pensa come me”.

Quella del Festival è una macchina davvero grande, enorme, ma lui la sa condurre davvero benissimo. E ne è felice.

Amadeus-Festival-2021

“Io sono felice di quello che faccio e mi godo ogni momento di questo Festival, per questo non sono stressato, sono felice di fare le riunioni, di fare le interviste, di sentire i discografici, la musica è tutto una grandissima gioia e poi ho la famiglia mia moglie Giovanna, mio figlio, il mio cane che la mattina mi viene a svegliare”.

Amadeus difese i giovani in gara

Per lui non ci sono artisti famosi e artisti non famosi. La notorietà non è una discriminante. E Amadeus difende le sue scelte e i suoi giovani in gara.


Potrebbe interessarti: Amadeus condurrà l’Eurovision e Sanremo 2022? Forse tutto inventato

“Gli artisti in gara non sono sconosciuti, qualcuno può non conoscerli, ma non è che se uno non li conosce questo vale per tutti, certo hanno un pubblico soprattutto giovane con milioni di visualizzazioni con concerti alle spalle con anni di attività, ovviamente non sono ancora conosciuti al grande pubblico, ma da ieri piano piano avranno un loro percorso”.

L’omaggio di Sanremo alla musica italiana

negramaro-2019-2772

Questa sera, giovedì 4 marzo 2021, andranno in scena le cover. Una serata, questa, votata a omaggiare la nostra musica.

“La cosa più importante di stasera è gli artisti che omaggiano la musica italiana e che i cantanti in gara decidano di presentare alcune delle canzoni storiche del panorama musicale italiano, credo che sia un omaggio della musica italiana al pubblico a casa che dobbiamo accogliere e conservare gelosamente”.

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica