Sanremo, Bugo contro Morgan: voglio la rivincita

06/01/2021

E’ un Bugo diverso quello che quest’anno ci riprova da solista a Sanremo. Cristian Bugatti, questo il suo vero nome, vuole la sua rivincita senza Morgan e Amadeus ha capito il suo spirito.

bugo-

Bugo un anno dopo. Senza Morgan al suo fianco, ancora a Sanremo, con la piena fiducia di Amadeus. E questa è la cosa più importante per Cristian Bugatti. Il duetto con Morgan all’ultimo Festival di Sanremo è andato male e a Tv Sorrisi e Canzoni non ha nascosto di avere “ancora l’ansia per l’uscita di scena con conseguente eliminazione”.

Ma adesso la sua ‘E invece sì’ è tra le 26 canzoni del Festival 2021. E questo per lui è la più grossa rivincita…

Bugo a Sanremo per riprendersi il suo spazio

bugo morgan


Leggi anche: Morgan – Bugo insulti e parolacce dietro le quinte:le foto

A marzo, al Teatro Ariston questa volta ci andrà da solo e con una sua canzone. Quello che non è riuscito a fare mai in precedenza. “Dopo quello che è successo lo scorso anno con Morgan mi sono subito detto: nel 2021 ci riproverò. Volevo riprendermi lo spazio che mi era stato tolto”. L’ha voluto fortemente anche per ripagare l’affetto del pubblico: “La gente ha avuto con me un affetto, un’empatia incredibili: ha capito tutto di me, anche se non mi conosceva”.

Per questo ragione a Tv Sorrisi e Canzoni Bugo non ha nascosto di aver deciso di contattare Amadeus. “Il sentimento di rivincita era tanto. Ad Amadeus il pezzo nuovo è piaciuto subito ed è per questo che mi ha voluto, non per altri motivi. Il Festival è musica, tutto il resto sono chiacchiere”. Sul palco del Festival della Canzone porterà E invece sì, “una canzone meno eccentrica di Sincero: ha un taglio più classico, più da Festival nel senso migliore della definizione. E’ musica leggera, con un ritornello forte. Ed è il mio modo per dire: ‘Sono qua e ce la voglio fare”.

Senza concerti ha vissuto in casa con moglie e figlio

bugo

Anche per lui, come per tanti altri suoi colleghi il tour del 2020, è stato rinviato a causa della pandemia. Un anno che Bugo ha vissuto male.

“Ho vissuto quest’anno con una gamba in meno, perché per me è più importante fare musica dal vivo che non uscire con un disco. Ho fatto qualche concerto in estate, ma non sono uno da live nei teatri con i posti a sedere”

Ma nulla è stato buttato via. Il tempo è servito per lavorare. “Ne ho approfittato per lavorare sui social e scrivere un po’ di canzoni. Anche se alla fine starmene a casa con mia moglie Elisabetta e mio figlio Tito non mi è dispiaciuto affatto: ‘Stare a casa è qualcosa di, di spettacolare’ come dico in una mia canzone Casalingo”.


Potrebbe interessarti: Live Non è la D’Urso: Morgan pace con Bugo ma una condizione

Ludovico Merlo
Giornalista professionista
Esperto in: TV, Spettacolo e Gossip
  • Fonte Google News
  • Suggerisci una modifica
    Iscriviti alla Newsletter

    Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter