Sanremo: la Bruganelli sbeffeggia il festival

Roberta Porto
  • Esperta in Gossip e Soap opera
02/02/2022

Nelle scorse ore la moglie di Paolo Bonolis ha commentato il record di ascolti registrato dalla prima puntata del Festival di Sanremo; Amadeus & CO. hanno decisamente iniziato con il botto anche se Sonia Bruganelli fatica ad ammetterlo. Invidia?

(19:30) Sonia Bruganelli sminuisce il successo di Sanremo, gelosia?

Con la prima puntata del Festival di Sanremo andata in onda lo scorso martedì 1 febbraio 2022, Amadeus ha portato a casa un vero e proprio successo; nonostante l’evidenza dei fatti c’è chi, come la moglie di Paolo Bonolis, sminuisce il risultato raggiunto dal Direttore Artistico insieme a tutta la sua squadra.

Sonia Bruganelli ridimensiona il successo del Festival

(19:30) Sonia Bruganelli sminuisce il successo di Sanremo, gelosia?

È iniziato come meglio non poteva cominciare il 72esimo Festival della Canzone Italiana a Sanremo; Amadeus, che per il terzo anno consecutivo ricopre il ruolo di conduttore e Direttore Artistico della famosa kermesse canora, ha portato a casa un primo importante risultato registrando ascolti da record durante la prima puntata andata in onda su Rai 1 ieri, martedì 1 febbraio 2022.

La prima serata ha infatti raccolto quasi undici milioni di spettatori di media davanti alla televisione, portando così lo share a circa il 54.7%; per Amadeus si tratta del record d’esordio nelle sue tre edizioni da Direttore Artistico, insomma un vero e proprio successo.

Sul web però qualcuno ha paragonato la prima serata della 72esima edizione del Festival di Sanremo a quella del 2005 quando a dirigerlo c’era Paolo Bonolis; la moglie del presentatore 60enne però, letti i commenti, ha deciso di fare alcune considerazioni.

La Bruganelli critica il Festival

(19:30) Sonia Bruganelli sminuisce il successo di Sanremo, gelosia?

Sonia Bruganelli, letto alcuni passaggi dell’articolo che non ha digerito, ha deciso di fare alcune precisazioni ammettendo che effettivamente quella di ieri sera è stata la miglior partenza della gestione Amadeus ma specificando anche che non sarebbe l’unica ad avere ottenuto un così buon risultato.

A confermare la sua tesi, la moglie di Paolo Bonolis ha postato un secondo pezzo dell’articolo in cui vengono elencati altri esordi del Festival andati uguale o addirittura meglio; un esempio? Quello di Baglioni nel 2018 che ha registrato il 52,1% di ascolti oppure quello di Pippo Baudo nel 2002 con il 56,2% di share e per finire quello dello stesso Bonolis nel 2005 con il 54,7%.

Ciò che rende però il risultato di Amadeus straordinario, e che forse la Bruganelli non considera, è che gli esempi sopra citati si riferiscono decisamente a tempi diversi in cui il Festival non aveva ancora perso prestigio e interesse, prestigio che grazie ad Amadeus sembra stia piano piano riacquistando e di questo bisogna dargliene atto, che piaccia alla Bruganelli oppure no.