Sanremo: Morgan torna come direttore artistico del festival?

- 01/02/2019

Sanremo 2019 vedrà il ritorno sul palco del Festival di Morgan dopo l’esclusione del 2019, per lui un duetto e la voglia di tornare come direttore artistico

sanremo-direttore-artistico

Il Festival di Sanremo spalanca le sue porte a Morgan. Marco Castoldi finalmente ce l’ha fatta e potrà dunque esibirsi sul palco dell’Ariston dopo tanti e tanti tentativi andati a vuoto. Sarà in gara? No, non si tratta di un ripescaggio dell’ultimo minuto: semplicemente l’ex frontman dei Bluvertigo, che con la sua band in passato ha partecipato in gara per due volte alla kermesse sanremese, durante la quarta serata del Festival accompagnerà sul palco dell’Ariston il rapper Achille Lauro con la canzone “Rolls Royce”.

Morgan desidera il Festival di Sanremo

morgan sanremo palco

Il Festival è una vecchia “ossessione” del cantante: che non solo ha provato più volte a partecipare al Festival, ma ha anche recentemente dichiarato di sognare di ricoprirne addirittura la carica di direttore artistico.
Un ruolo ambito quello di Claudio Baglioni: anche Pupo (al secolo Enzo Ghinazzi) sogna Sanremo.

Ma torniamo a Morgan. Il rapporto tra Castoldi e l’Ariston è piuttosto travagliato e le vicissitudini personali e artistiche dell’artista non hanno certo agevolato questo connubio. Nel 2010 era stato inserito nella lista dei cantanti in gara, ma l’ammissione, durante un’intervista, di far uso di cocaina gli aveva procurato l’esclusione dal concorso canoro.

Certo, c’è stata la partecipazione a Sanremo nel 2016, ma non da solista, bensì con la sua storica band. I Bluvertigo, appunto. Con cui aveva partecipato anche nel 2001. Ma il sogno di salire sul palco da solista ancora non si riesce ad avverare.

Morgan dichiara il falso?

Amici Emma al posto di Morgan

Ma i tormenti per Morgan non sono solo professionali. A gettare un’altra tempesta sull’ex leader dei Bluvertigo è la sua ex Jessica Mazzoli, ex concorrenti di X Factor, che con Morgan aveva avuto una relazione, dalla quale è nata una bambina. La ragazza accusa il cantante di essere un pessimo padre e di non prendersi mai una della sua secondogenita Lara.
L’accusa arriva nel salotto domenicale di Barbara d’Urso (Domenica Live).

Ecco le dichiarazioni della Mazzoli:

Per Morgan sua figlia Lara non esiste. Lui mette in primo piano sempre la sua vita pubblica, io sono qui per mettere in primo piano la sua vita privata.
Dichiara il falso quando dice che vede la figlia. In tutti questi anni ho sempre cercato di mettermi in contatto con lui, ma non ho mai ricevuto una risposta, mai una. Ci siamo separati che la bambina aveva 3 mesi e ora ha 6 anni. In tutto questo tempo l’ha vista due volte. Non ho avuto l’affidamento esclusivo perché il giudice tre anni fa gli diede la possibilità di essere un padre presente. Fissò un calendario di visite e lui l’ha incontrata una sola volta

Duetti di venerdì 8 febbraio a Sanremo

sanremo 2019 baglioni bisio raffaella

E ora veniamo al Festival. Naturalmente il duetto tra Morgan e Achille Lauro non sarà l’unico della quarta serata di Sanremo. Sul palco si esibiranno tutti i cantanti in gara (si ricorda che non ci saranno eliminazioni in questa 69° edizione della kermesse condotta dal trio Claudio Baglioni-Claudio Bisio-Virginia Raffaele) accompagnati da altrettanti artisti: L’ex giudice di X Factor non sarà l’unico ospite speciale della quarta serata: sul palco saliranno Irama con Noemi e Caterina Guzzanti, Arisa con Tony Hadley e i Kataklò, Ex Otago con Jack Savoretti, Motta con Nada, Daniele Silvestri con Manuel Agnelli, Patty Pravo e Briga con Giovanni Caccamo, Paola Turci con Beppe Fiorello, Negrita con Enrico Ruggeri e Roy Paci, Mahmood con Guè Pequeno, Enrico Nigiotti con Paolo Jannacci, BoomDaBash con Rocco Hunt, Loredana Bertè con Irene Grandi, Anna Tatangelo con Syria, Francesco Renga con Bungaro ed Eleonora Abbagnato, Nek con Neri Marcoré, Simone Cristicchi con Ermal Meta, Zen Circus con Brunori Sas, Ultimo con Fabrizio Moro, Federica Carta e Shade con Cristina d’Avena, Ghemon con Diodato e i Calibro 35, Einar con Biondo e Nino D’Angelo e Livio Cori con i Sottotono.

All’appello mancano ancora Il Volo, che non hanno ancora annunciato il loro duetto.


Vuoi ancora più SoloDonna?

Accedi gratuitamente ai nostri video, news e anticipazioni.

Commenti: Vedi tutto