Azzurre a Tokyo 2020

Sanremo: Plagio di Colapasce e Dimartino?

06/03/2021

Tra le coppie in gara del 71esimo Festival di Sanremo, Colpaesce e Dimartino sono sicuramente tra i cantanti meno noti al grande pubblico; nonostante tutto però, nelle ultime ore, stanno circolando sul web delle accuse di plagio al duo artistico per il loro brano “Musica leggerissima”; ai danni di chi sarebbe stato commesso il presunto plagio?

Colapesce-squalificati

Partecipare al Festival di Sanremo significa presentarsi rigorosamente con un brano inedito; il regolamento del Festival è molto rigido, soprattutto per quanto riguarda plagi e autoplagi, infatti nemmeno “ispirarsi” al proprio repertorio è consentito.

Negli anni le squalifiche sono state molte, in alcuni casi anche in corso d’opera della kermesse; ultima accusa che parte dal web riguarderebbe la coppia di Colapesce e Dimartino che, nonostante non godano di una fama considerevole, sono nell’occhio del ciclone.

I video sul web che chiedono la squalifica

Senza-titolo-4


Leggi anche: Chiara Ferragni copia Moon Boot: costretta al risarcimento

Il brano con il quale il duo artistico è in gara al 71esimo Festival di Sanremo, “Musica leggerissima” è uno dei meno apprezzati dalla giuria demoscopica che, nonostante tutto, è rimasto impresso al pubblico, troppo impresso.

Sul web iniziano ad apparire dei video che chiedono a gran voce la squalifica di Colapesce e Dimartino, addirittura si parla di doppio plagio; le canzoni che sono coinvolte nel presunto plagio sono “We are the people” di Empire of the Sun e “Figlio di un Re” di Cesare Cremonini.

Su questi video che stanno diventando sempre più numerosi in circolazione su youtube, in alcuni casi le discussioni erano diventante così aspre da costringere i moderatori a bloccare i commenti.

Per adesso però ancora nessuna squalifica né tantomeno parola da parte di Amadeus e il comitato organizzativo del Festival; prima di ogni scelta infatti vi è comunque un controllo che, se sfuggito in maniera così plateale, porterebbe grandi polemiche.

A volte si tratta semplicemente di similitudini sonore, anche se eccessivamente simili.

Vito Girelli
Suggerisci una modifica