Sara Croce vuole verità e cambia avvocato contro Vasfi

26/11/2020

Sara Croce, la Bonas di “Avanti un altro!”, si prepara a lanciare contromisure contro il magnate Hormoz Vasfi, che ha chiesto oltre 1 milione di euro per ciò che ha speso quando si frequentavano. La Croce ora cambia avvocato e punta a una nuova strategia difensiva. 

foto-sara-croce

Sara Croce, la Bonas di “Avanti un altro!”, tornerà nel quiz preserale di Canale 5 condotto da Paolo Bonolis a gennaio 2021 (periodo attualmente previsto per la messa in onda delle registrazioni che si stanno svolgendo a Roma).

Sara-Croce-4

Nel frattempo la showgirl originaria di Garlasco sta mettendo a punto la difesa dopo le accuse lanciate dal milionario Hormoz Vasfi, petroliere iraniano, che l’ha citata per danni.

Circa un mese fa si è saputo che Vasfi ha depositato un atto di citazione contro la Croce chiedendo il risarcimento di oltre un milione di euro, pari al totale delle spese sostenute in poco più di sei mesi di frequentazione con la Bonas di “Avanti un altro!”.


Leggi anche: “Avanti un altro!”, Sara Croce si tiene in forma

Sara Croce cambia avvocato e strategia di difesa

Sara Croce IMG-20200623-094635

La showgirl è intenzionata a respingere fermamente le accuse e intende dimostrare la sua verità pubblicamente: come riporta l’Adnkronos, le contromisure all’atto di citazione del 56enne petroliere sono attese già a inizio dicembre.

Nel frattempo, la Croce ha cambiato legale: sarà affiancata dall’avvocato Laura Cossar, che ha raccolto il testimone dal collega Angelo Pariani e che ha dichiarato all’agenzia di stampa:

“Sto studiando il caso e per ora preferisco non sbilanciarmi sulle contromosse, sul fronte penale, che voglio mettere in campo per dimostrare la verità”.

L’avvocato precedente aveva annunciato che la 22enne, ex Madre Natura di “Ciao Darwin”, avrebbe denunciato Hormoz Vasfi per stalking (a suo carico ci sarebbero stati 450 messaggi mandati in 22 giorni alla madre e allo zio di Sara), ma il cambio di difensore porta anche una nuova strategia.

Ha infatti detto l’avvocato Cossar:

“Quella denuncia c’è ed è nel mio cassetto, non è stata depositata in procura. Non credo, dopo aver esaminato gli elementi presenti, che sia la strada giusta da seguire, preferisco lasciarla dov’è. Piuttosto sto valutando insieme alla mia cliente le opzioni per ristabilire la verità giudiziaria di questa brutta vicenda che sta danneggiando l’immagine di Sara“.


Potrebbe interessarti: Avanti un altro!, Sara Croce: Hormoz Vasfi geloso di Gianmarco Flory?

Cristina Damante
  • Autrice
  • Esperta in: Gossip, Serie Tv e Reali d'Inghilterra
  • Laureata in Scienze della Comunicazione
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica