Selvaggia Lucarelli denuncia una “festa clandestina”

14/09/2020

Selvaggia Lucarelli ha condiviso con i suoi followers una segnalazione arrivata da un utente sul suo profilo Instagram. La donna ha voluto denunciare la mancanza di norme anti-Covid ad un recente evento!

lucarelli6-fg

Selvaggia Lucarelli, sin dall’inizio della pandemia, si è duramente schierata contro coloro che, nonostante le necessarie norme di distanziamento sociale e l’uso delle mascherine continuano a fare come vogliono.

All’inizio dell’estate, poi, la giornalista ha bacchettato tutti coloro che, in vacanza, non hanno fatto la minima attenzione e che alla fine sono risultati positivi al virus. Tanti sono stati i nomi fatti dalla donna, che si è scagliata contro la movida e i locali troppo libertini ma anche contro l’incoscienza dei singoli.

Ma nonostante il fatto che le feste nelle discoteche e gli eventi dovrebbero essere vietati c’è ancora chi trova il modo di raggirare la legge! E lei non ci sta!


Leggi anche: Selvaggia Lucarelli insultata da Antonella Mosetti, scatta la denuncia

Selvaggia Lucarelli: dura contro i furbetti del Covid

Schermata 2020-09-14 alle 13.47.11

A segnalare la cosa alla Lucarelli è stato un utente che si è accorto della pericolosità della festa. Nei video postati da Selvaggia, infatti, si vedono persone ammassate insieme, intente a ballare e bere cocktail. Secondo la segnalazione si tratta di un Silent Party tenuto in Bersi Serlini, cantina in Franciacorta, e potrebbe essere coinvolto anche qualcuno di conosciuto…

Sempre secondo quanto si legge nel messaggio ricevuto da Selvaggia, infatti, la location scelta è quella in cui pochi giorni fa si è sposato Paolo De Nadia, fondatore di “Scuola Zoo”. Molti animatori di Scuola Zoo erano preseti all’evento incriminato e sembra che tutti avessero al collo il badge con il nome dell’organizzazione.

Possibile che la festa “clandestina” sia stata organizzata da quelli del portale di Scuola Zoo? Voi che ne pensate?

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica