Selvaggia Lucarelli furiosa contro Giletti: “Uno stupro all’informazione”

26/11/2020

Selvaggia Lucarelli è tornata a parlare della situazione creatasi dopo che nel programma “Non è L’Arena” di Massimo Giletti è intervenuto Corona, accusando Carlo Cracco di connivenza nel caso Genovese. La giornalista, però, ce l’ha in particolare con il conduttore.

massimo-giletti-selvaggia-lucarelli-1280×720

Domenica scorsa a Non è L’Arena si è parlato del caso Genovese. Tra gli ospiti è intervenuto anche Fabrizio Corona che ha fatto il nome di Carlo Cracco, spiegando che lo chef avrebbe le stesse colpe del bodyguard che aspettava l’imprenditore dietro la porta durante il presunto stupro.

Insomma, secondo Corona la colpa di Cracco sarebbe quella di aver taciuto nonostante fosse a conoscenza di come andavano le cose alle feste di Genovese.

Già allora Selvaggia Lucarelli si era scagliata contro il programma e contro Giletti ma ora, dopo la diffida ufficiale annunciata dall’ex giudice di Masterchef, è tornata a parlare dell’accaduto.


Leggi anche: Massimo Giletti e Selvaggia Lucarelli, è guerra : “Gira le palette a Ballando”

Selvaggia Lucarelli: “Uno stupro all’informazione”

foto-selvaggia-lucarelli-ballando

Sulla vicenda Selvaggia ha scritto un lungo articolo su “Il Fatto Quotidiano“. Secondo lei, infatti, le cose che non tornano sarebbero molte.

Innanzitutto la giornalista non si spiega come Massimo Giletti, che si “auto-proclama paladino della legalità”, possa aver affrontato con una “superficialità pericolosa e imbarazzante” una questione tanto delicata. La Lucarelli, poi, ha anche punto il dito contro gli ospiti scelti: Hoara Borselli, Nunzia De Girolamo e Fabrizio Corona.

Su quest’ultimo in particolare la donna ha avuto molto da ridire, non solo ricordando le sue innumerevoli condanne ma anche chiedendo retoricamente come mai Giletti lo abbia scelto come “una sorta di autore/consulente del programma”.

Sempre l’ex re dei paparazzi, poi, è colpevole di aver accusato persone perbene (Carlo Cracco, nello specifico) di connivenza.

Anche Leali, amico di Genovese misteriosamente volato a Bali, non è stato graziato da Selvaggia. Lui, infatti, secondo la giornalista avrebbe pronunciato una serie di frasi sconcertanti.

“C’erano 30 persone ma poche ragazze molto giovani, sotto i vent’anni solo 5 o 6“. O, ancora: “Se c’era la cocaina? È in tutte le feste, avete scoperto l’acqua calda”.

0-3vn2m7hi

Anche l’avvocato della ragazza stuprata, però, ha destato qualche sospetto.


Potrebbe interessarti: Antonella Clerici e Massimo Giletti: “Ecco perché l’ho lasciata”

“Giovanissimo (ha 32 anni), iscritto all’ordine degli avvocati dal 2019, un passato da calciatore e, come lo stesso Leali, nel giro dei locali e della notte: è infatti proprietario col padre (dentista dei vip) ed altri soci di locali tra Milano e Formentera.”

spiega la Lucarelli, che è dubbiosa di fronte al fatto che proprio lui, debole ed inesperto, sia stato scelto come “frontman da mandare in tv“.

Insomma, per citare la giornalista: “un modo di trattare una vicenda di stupro che è stata uno stupro all’informazione.

Arianna Preciballe
Laureata in Fashion Design
Esperta di: Moda, Design e Gossip
  • Fonte Google News
  • Suggerisci una modifica
    Iscriviti alla Newsletter

    Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter