Serena Enardu finisce nella bufera: cosa è successo?

18/08/2020

È bufera attorno alle gemelle Serena ed Elia Enardu, ex protagoniste di Uomini e donne, ree di aver pubblicato delle Instagram Stories che contenevano un simbolo nazista. Ecco cosa è accaduto poi… 

foto-serena-enardu-min

Serena Enaurdu è finita nella bufera. La ex tronista di Uomini e donne di Maria De Filippi nonché ex fidanzata del cantautore sardo Pago, con il quale ha partecipato alla scorsa edizione del Grande Fratello Vip, si è trovata coinvolta in uno spiacevole “incidente diplomatico“, chiamiamolo così per usare un eufemismo, in occasione della festa di compleanno della sua personal trainer.

La giustificazione della Enardu

Schermata 2020-08-17 alle 10.08.25

Il fatto ormai è noto: la ex vippona, insieme alla sorella gemella Elga, ha postato su Instagram delle Stories senza preoccuparsi del simbolo che campeggiava sul dolce della festeggiata, vale a dire una svastica. Naturalmente i social si sono rivoltati e scatenati, hanno prodotto una serie di commenti indignati e hanno anche chiesto un “unfollow” delle pagine delle gemelle Enardu. Serena ha provato a giustificare il proprio gesto ammettendo la propria ingenuità.


Leggi anche: Serena Enardu durissima con la Volpe: “Hanno rotto le pal*le”

Attraverso Instagram ha postato il seguente messaggio:

Siamo andate a un compleanno a sorpresa. Quando è arrivata la torta, abbiamo fatto delle stories per postarlo sui social e si è creato il caos, giustamente, sul simbolo della svastica. Il marito, ingenuamente, gliel’ha fatto mettere sulla torta perché lei è un po’ tiranno e quindi in maniera superficiale è stata utilizzata quell’immagine. Noi ci dissociamo completamente da quel simbolo e dall’ideologia nazista. Se in qualche modo abbiamo toccato la sensibilità di qualcuno chiediamo scusa. Siamo state superficiali anche noi a non renderci conto che si trattava di un contenuto che non andava pubblicato. A volte ci sono dei momenti di leggerezza e non sempre si pensa proprio a tutto”, hanno scritto le sorelle Enardu. Ma i social, si sa, non sono mai clementi.

In una Instagram Stories Serena ha ringraziato i suoi follower che non l’hanno giudicata:

Schermata 2020-08-17 alle 09.36.42

L’auto di Serena data alle fiamme

Dopo la bufera sulla svastica, Serena ha voluto raccontare un fatto increscioso che l’ha vista protagonista alcuni giorni fa. In quel caso come vittima. La sua macchina, lo scorso 12 agosto, è stata infatti data alle fiamme.

Serena-Enardu-2


Potrebbe interessarti: Serena Enardu, auto incendiata: è un attentato

La ex tronista racconta così l’accaduto sempre attraverso i social: “Non mi piace fare la vittima anche se qualcuno prova a farmi fare la vittima. Vorrei solo chiedere se le persone che abitano in quella zona lì se dalle 14.30 ha visto qualcosa di sospetto mentre quella m***a ha compiuto l’atto vandalico. Potete testimoniare in forma anonima, anche per tutelare i cittadini di porto Sant’Elena da atti futuri”, ha dichiarato la Enardu, che ha preferito tuttavia non fare supposizioni ipotesi sul fatto che possa essere “un atto mirato nei miei confronti bensì solo un atto vandalico e vile che va punito. Voglio ringraziare il signore che è intervenuto con l’estintore tempestivamente e ha evitato una tragedia pazzesca perché se la mia macchina avesse preso fuoco del tutto si sarebbe portata dietro nelle fiamme anche tutte le altre auto parcheggiate” ha chiosato.

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Laureata in Lettere
  • Esperta di: TV e Mondo dello spettacolo
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica