Su Netflix arrivano “Gli infedeli”: Riccardo Scamarcio e Valerio Mastandrea

14/07/2020

Dal 15 luglio su Netflix debutta il film a episodi “Gli Infedeli”, con un cast corale che comprende, tra gli altri, Riccardo Scamarcio (cosceneggiatore e coproduttore), Valerio Mastandrea, Laura Chiatti, Valentina Cervi. Uno sguardo divertito, e un po’ amaro, sull’amore e sull’infedeltà maschile. 

gli-infedeli-2-999×562

Dal 15 luglio, su Netflix, sarà disponibile la nuova commedia “Gli Infedeli”, diretto da Stefano Mordini: dalle bugie assurde alle sorprese sexy, in una raccolta di storie sono raccontate le follie di alcuni uomini che si giostrano tra fedeltà e relazioni parallele, con esiti alterni.

“Gli Infedeli” su Netflix: trama e cast

Gli-infedeli-Valentina-Cervi-Valerio-Mastandrea-e-Riccardo-Scamarcio

Remake del fortunato e omonimo film francese, “Gli Infedeli” è un film a episodi che per stile e toni si ispira alla tradizione della commedia all’italiana.

Protagonisti delle vicende narrate sono cinque uomini, alle prese con mogli, fidanzate e amanti, tra insuccessi, conquiste e impietosi capitomboli. Uno sguardo irriverente e divertito, ma anche lievemente amaro, sull’amore.


Leggi anche: Netflix, Bridgerton a Natale tra romanticismo e scandalo

Il film “Gli Infedeli”, con la regia di Stefano Mordini, presenta un cast corale: Valerio Mastandrea, Riccardo Scamarcio (qui in veste anche di cosceneggiatore e coproduttore), Laura Chiatti, Valentina Cervi, Marina Foïs, Massimiliano Gallo, Euridice Axen, Alessia Giuliani.

Si tratta di una produzione Lebowski, Indigo Film, HT Film con Rai Cinema, in associazione con 102 Distribution, Mars Films Back Dynamite Films e JD Productions.

“Gli Infedeli”: Scamarcio e l’amore

riccardo-scamarcio

Ha dichiarato Riccardo Scamarcio al “Corriere della Sera”:

«L’intento era di fare un film comico e cattivo, che mettesse in luce personaggi estremi, raccontando il malcostume dell’infedeltà maschile. È un’indagine sul tradimento degli uomini, con ironia, prendendoci un po’ in giro».

L’attore ha trascorso il lockdown nella sua terra:

«L’ho vissuto in campagna in Puglia, in solitudine. Sono quasi sempre in lockdown. Faccio l’idraulico, il falegname, l’elettricista. Ho un’azienda agricola. Da bambino volevo fare il contadino e l’attore. Infatti mi chiamo lo zappattore».

Sulla fine della sua lunga storia con Valeria Golino, terminata nell’autunno 2018 dopo dieci anni insieme, sempre al “Corsera” ha dichiarato l’attore: «Non finisce mai, il vero amore. Anche se non ci si vede più»

Cristina Damante
  • Autrice
  • Esperta in: Gossip, Serie Tv e Reali d'Inghilterra
  • Laureata in Scienze della Comunicazione
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica