Tale e Quale Show: Carlo Conti fa chiarezza sulla “blackface”

07/08/2021

Tale e Quale Show ripartirà con la nuova stagione venerdì 17 settembre, in prima serata su Rai 1. Carlo Conti ha già annunciato il cast che prenderà parte alla trasmissione, e, in un’intervista, ha anche fatto chiarezza sulla polemica che si era scatenata sulla “blackface” durante le esibizioni. 

Progetto senza titolo – 2021-03-20T083347.145

Carlo Conti si sta godendo gli ultimi giorni di vacanza in attesa di riprendere con i suoi impegni lavorativi. Già da venerdì 17 settembre, infatti, ripartirà Tale e Quale Show con la nuova stagione. Il conduttore ha già svelato il cast, tra cui figurano nomi importanti del mondo dello spettacolo, come quelli di Alba Parietti, Biagio Izzo e Stefania Orlando.

Tutto è pronto, quindi, per ricominciare: “Tale e Quale è soprattutto un gioco, un divertimento”, ha detto Carlo Conti, confessando di essere felice di vedere personaggi anche molto noti che accettano di mettersi alla prova nel canto e nelle imitazioni.


Leggi anche: Tale e Quale Show: come evitare il blackface?

A questo proposito, durante la scorsa stagione, c’era stata grande polemica sulla “blackface“, ovvero sul fatto che gli artisti bianchi si colorassero il viso di nero per impersonare artisti di colore. Il conduttore ha svelato che quest’anno è stata fatta una scelta diversa.

Tale e Quale Show: stop alla “blackface”

carlo conti tale e quale

L’imitazione è alla base di Tale e Quale: i concorrenti in gara, infatti, devono saper entrare nell’artista che sono chiamati ad interpretare, cercando di essere più convincenti possibile. Nonostante questo, come era stato già annunciato, la produzione e Carlo Conti hanno deciso che da quest’anno non ci sarà più la pratica della “blackface“.

Carlo Conti, però, ha spiegato che, nel caso in cui si dovessero interpretare artisti di colore, c’è già una “soluzione“:

“L’ho risolta così: nel cast c’è Deborah Johnson, la figlia di Wess. Sarà lei a portare in scena gli artisti di colore. Non sono mai stato d’accordo con queste polemiche. Penso che sarebbe riduttivo e quasi “razzista” non poter imitare artisti come Donna Summer, Gloria Gaynor, Barry White, James Brown e tutta la black music”.

Nemmeno quest’anno, quindi, si rinuncerà a portare in scena i grandi artisti della black music, optando per la soluzione spiegata da Carlo Conti che, comunque, ha voluto sottolineare: “A Tale e Quale non abbiamo mai mancato di rispetto a nessuno”.


Potrebbe interessarti: Tale e Quale Show: Carlo Conti vicino ma lontano

Ilaria Bucataio
Suggerisci una modifica