Temptation Island, Francesco Chiofalo polemico contro il Governo

09/03/2021

Francesco Chifalo, ex partecipante e tentatore di Temptation Island, è un influencer molto ricercato da piccoli brand locali per collaborazioni; come molti suoi colleghi, Chiofalo lavora ormai pagando le tasse ma, come ogni persona che lavora “in proprio”, il momento del commercialista è sempre molto duro. Cosa avrà da ridire l’Influencer romano sulle tasse italiane?

foto-francesco-chiofalo

Francesco Chiofalo, conosciuto “dai più” anche come “Lenticchio” è l’ex fidanzato di Selvaggia Roma, con la quale prese parte al reality delle coppie di Witty tv; dopo la partecipazione a Temptation Island 5, Francesco e Selvaggia presero strade diverse, ma Francesco tornò nel programma in veste di tentatore.

Al momento il romano è sentimentalmente impegnato con Antonella Fiordelisi, altro volto lanciato dal format del villaggio delle tentazioni di Maria De Filippi, svolgendo  quotidianamente il suo lavoro di influencer.

Per ogni freelance, il fatidico incontro mensile con il commercialista, vuol solo dire problemi e, Chiofalo, come ogni altro collega nella sua situazione, ha fatto un po’ di ironia sul pagare le tasse.


Leggi anche: Temptation Island Il Viaggio le coppie oggi

Gli influencer pagano le tasse?

Francesco-Chiofalo-1

Chiofalo, come ogni influencer, può e deve pagare le tasse, in quanto questo lavoro non essendo riconosciuto ufficialmente dallo stato, è comunque un lavoro da freelance.

In una serie di stories, Francesco ha ironizzato su dove vadano a finire queste tasse che lui, come molti onesti cittadini, paga regolarmente: ” Buongiorno a tutti, oggi con il mio amico Valentino stiamo andando dal commercialista, dobbiamo fare un po’ di conticini e vedere le tasse; giustamente devo pagare le tasse come le paghiamo tutti. C’è chi si lamenta che le tasse in Italia siano un po’ alte ed effettivamente siamo uno dei paesi con la pressione fiscale più alta”.

Arriva la stoccata contro il governo ed i deputati, poi prontamente smentita e, come direbbe lo stesso romano, “buttata in casciara“: “Io personalmente mi sento tranquillo perché so che i nostri soldi vengono amministrati dai nostri politici che li spendono in barche, appartamenti de lusso, macchine”.

Cosa penserà realmente Chiofalo dietro quel sorrisone purtroppo, lo sa solamente lui!

 

Vito Girelli
Suggerisci una modifica