Temptation Island, auto in fiamme: Serena Enardu rischia la vita?

27/01/2021

Serena Enardu, ex concorrente di Temptation Island Vip, è stata vittima per la seconda volta di un atto di odio; nella giornata di sabato 23 gennaio la sua auto, parcheggiata sotto casa, è stata ricoperta di liquido infiammabile e bruciata. “Non riesco ad avare paura di niente” afferma sui social la Enardu.

139469028-817324002206714-3239730213271517075-n

Serena Enardu, ex concorrente di Temptation Island Vip con il cantante Pago, è stata vittima di un episodio di odio; nella serata di sabato 23 gennaio la sua auto è stata ricoperta di liquido infiammabile e bruciata.

La Enardu ci ha tenuto a ringraziare il comando della polizia di Viale Firenze per il lavoro svolto: “Ciò che mi contraddistingue è un mood ironico. Sto bene e sono tranquilla”, tranquillizza così i suoi followers.

“Non riesco ad avere paura di niente e nessuno”, continua in una serie di stories su instagram, invitando tutti a stare molto tranquilli. Nonostante sia la seconda volta che la ragazza è vittima di un gesto così, mantiene la calma e si dimostra fiduciosa nelle indagini svolte dalle forze dell’ordine.


Leggi anche: Serena Enardu, auto incendiata: è un attentato

“La mia vita ha un senso” le parole di Serena Enardu

Senza-titolo-1

Un gesto che lascia tutti molto amareggiati, un gesto d’odio nei confronti di una madre, sotto il suo naso; la land rover dell’ex concorrente di Temptation Island Vip, parcheggiata sotto casa a Quartu Sant’Elena, è stata completamente carbonizzata.

Serena ci tiene a tranquillizzare tutti, mostrandosi perfettamente consapevole che un gesto così non merita di diventare una tragedia:

“Anche da questa situazione ne trarrò un aspetto positivo, un vantaggio, un’opportunità. Ho già in mente delle cose e mi voglio focalizzare su altro. Non voglio continuare a perdere del tempo dietro chi di tempo da perdere e vita da buttare ne ha tanta; la mia vita ha un significato, che è basato sulla verità, l’onestà e la giustizia. Mi scoccia dedicare altro tempo a persone che non sanno cosa significa il bene”

Nessun discorso d’odio da Serena Enardu, commuove la sua sicurezza, la sua serafica dichiarazione di pena nei confronti dei suoi aggressori. Invita anche le persone che hanno augurato del male a coloro che hanno commesso il gesto a non farlo:

“Il peggio è già la loro vita, quindi io penso che peggio di così a queste persone non possa andare”

Speriamo che si risalga presto alla verità, per il bene di Serena e di tutta la città di Quartu Sant’Elena, persone così, come detto anche dalla diretta interessata, non meritano alcun tipo di tempo.


Potrebbe interessarti: Serena Enardu durissima con la Volpe: “Hanno rotto le pal*le”

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter