Temptation Island, Valeria Liberati in lacrime: non sta bene

30/03/2021

L’influencer romana Valeria Liberati, fidanzata di Ciavy Maliokapis, in queste ore ha pubblicato una serie di stories che la ritraggono in lacrime. La ragazza sta affrontando un problema di salute abbastanza serio che l’ha portata a sfogarsi sui social. “Scusate, ho pianto fino ad adesso”, scopriamo cos’ha Valeria.

Valeria

Valeria Liberati, ex concorrente di Temptation Island e oggi influencer particolarmente seguita su Instagram, in questi giorni sta vivendo un problema di salute che, addirittura, la sta privando del sonno.

Un paio di stories pubblicate alle due della mattina la ritraggono senza filtro e con il volto gonfio, tipico di chi ha pianto in maniera copiosa; la ragazza dice di non stare bene e il motivo, a quanto pare, è un dente del giudizio che sta spingendo in maniera molto violenta per uscire.

Il dolore che si vive in queste situazioni è decisamente forte e, ovviamente, Valeria sta aspettando di potersi recare dal suo dentista, il suo sfogo su Instagram fa molta tenerezza, soprattutto agli occhi di chi ha vissuto la stessa situazione:


Leggi anche: Temptation Island Il Viaggio le coppie oggi

“Sono senza filtri ragazzi, non vi spaventate, ho pianto fino ad adesso, ho la faccia gonfia. Il dente del giudizio mi sta facendo toccare le stelle! Adesso voglio andare a dormire, ho appena preso una tachipirina”.

Il risveglio di Valeria “Non ho chiuso occhio!”

Siffre

Dopo una notte insonne, il risveglio di Valeria è stato molto difficile. Una serie di stories nelle quale racconta della terribile notte vissuta e che, al più presto, dovrà sentire il suo dentista per farsi prescrivere qualche antidolorifico più forte.

Ovviamente la ragazza ha un appuntamento, ma non nell’immediato, il che la porta a soffrire molto. Chiunque ha vissuto una situazione analoga, sa benissimo quanto possa essere complesso e quanto il dolore sia difficile da sopportare.

Siamo tutti con te Valeria, è proprio vero che: “Tolto il dente, tolto il dolore!“, resisti un altro po’!

 

Vito Girelli
Suggerisci una modifica