The night Stalker: la docu-serie più vista del momento

04/04/2021

The Night Stalker è la docu-serie di Netflix che sta riscuotendo maggior seguito in questo momento; basata sulla ricostruzione degli efferati omicidi commessi da Richard Ramirez, in quattro episodi, la serie cerca di far luce sulle motivazioni che hanno portato l’uomo a compiere tali atrocità.

Nightstalker-S1-Horizontal-Main-RGB-PRE

The night Stalker” è una docu serie in 4 episodi che ripercorre i fatti realmente accaduti tra il 1984 e il 1985, nella città di Los Angeles, dove il killer Richard Ramirez commise una serie di efferati omicidi.

In molti hanno descritto questa docu serie come realmente spaventosa, considerando che tratta di un personaggio morto solamente nel 2013 e quindi, un qualcosa che riuscirebbe a toccare chiunque guardi la serie, come se avessimo vissuto nella stessa era di un terribile e mostruoso essere umano.

Narrazione della docu-serie

Night-Stalker-caccia-a-un-serial-killer-2021-ramirez

Tiller Russell è il regista che si è occupato di scegliere anche il modo attraverso il quale affrontare la narrazione degli efferati omicidi commessi da Richard Ramirez.


Leggi anche: Top 10 Netflix: la classifica della settimana

Coinvolgendo direttamente i sopravvissuti, i parenti delle vittime e ovviamente i due detective che condussero le indagini, sono state affrontate le vicende legate agli anni in 1984-1985.

Il regista è stato in grado di dare a questa serie una sottospecie di trdimensionalità, fattore che ha influito moltissimo nella diffusione di questa serie, diventando una delle più viste, nel suo genere, di sempre.

Lanciata ufficialmente il 13 gennaio 2021, the Night Stalker è sicuramente una serie che vale la pena guardare, in rispetto anche di chi viene ricordato in queste quattro puntate.

Non vengono affrontati , in maniera approfondita, gli anni di carcere di Ramirez, morto nel 2013 di cancro.

L’effetto Richard Ramirez

1464255496516–richard-ramirez

Non è facile pensare che un serial killer così possa diventare l’idolo delle folle, eppure sono state riportate centinaia di lettere, nel corso della sua prigionia dal 1985 al 2013, ricevute da fan adulanti che bramavano una notte di passione con Ramirez.

Doreen Lioy, una giornalista freelance, scrisse oltre 75 lettere a Ramirez, convolando a nozze, nel carcere di San Quintino, nel 1996. Richard Ramirez dipinse dei quadri durante la sua prigionia, attualmente ancora molto richiesti.

 

 

Vito Girelli
Suggerisci una modifica