Tiziano Ferro alcolista “Volevo morire”

15/10/2020

TIziano Ferro fa un altro coming out. Questa volta i suoi gusti sessuali non c’entrano niente. Sul settimanale del Corriere della Sera, Sette, il cantautore, racconta il suo passato da alcolista, da ragazzo che aveva perso la voglia di vivere. Poi la svolta, il successo ma non per la felicità…

Tiziano-Ferro

Una sera la band mi convinse a bere. E da lì non mi sono fermato più. Bevevo quasi sempre da solo”. Da lì è nato il calvario di Tiziano Ferro, la sua dura battagli contro l”alcol, contro quella cosa che “mi dava la forza di non pensare al dolore e alla tristezza, ma mi portava a voler morire sempre più spesso...”.

Beveva e voleva morire Tiziano Ferro. Questa la sua triste confessione a 7, il magazine del Corriere della Sera, che gli ha dedicato la copertina. Una storia vera dove il cantante non nasconde nemmeno di “aver perso occasioni e amici. Io ero un alcolista“.


Leggi anche: Tiziano Ferro presto papà?

Lo chiamavano ciccione, femminuccia e sfigato

tiziano ferro sanremo

“L’alcolismo ti guarda appassire in solitudine, mentre sorridi di fronte a tutti”. E’ un altri dei pensieri di Tiziano Ferro in uscita su 7, il magazine del Corsera. Un’esperienza che Tiziano ha voluto fissare nel film-documentario Ferro. “Alcolista, bulimico, gay, depresso, famoso. Pure questo, famoso, mi sembrava un difetto, forse il peggiore“.

Il suo è un coming out totale che non riguarda più i suoi gusti sessuali.

“Non sono mai stato il primo della classe, ero anonimo, non bello, per niente atletico, anzi grasso, timido, i ragazzi mi chiamavano ciccione, femminuccia, sfigato“.

Si pechè Tiziano in passato ha dovuto combattere con il peso, da 111 chili scendere a 70, ha doluto lottare per raccontare la sua omosessulità, per non avere una fidanzata finta al suo fianco. Una lotta vinta 10 anni fa. Sensazioni che provano tanti ragazzi.

Per questo

“aspettavo che qualcuno intervenisse per difendermi, ma non succedeva mai. Vivevo perennemente frustrato, incazzato e anche umiliato. Poi ho cantato per la prima volta e il mondo è cambiato. La musica era l’unica cosa che avevo, un canale per esprimermi in un mondo nel quale non mi riconoscevo…”.


Potrebbe interessarti: Tiziano Ferro replica dura alla Meloni “Vanno puniti”

Ludovico Merlo
  • Iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
  • Esperto in: TV, Spettacolo e Gossip
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica