Un Posto al Sole, Sofia Piccirillo l’intervista: “Io e Bianca, così diverse ma così simili”

- 31/07/2020

Conosciamo più da vicino Sofia Piccirillo, la giovane attrice che in “Un Posto al Sole” su Rai 3 interpreta Bianca Boschi, la figlia di Angela (Claudia Ruffo) e Franco (Peppe Zarbo). 

Un Posto al Sole, Sofia Piccirillo: “Io e Bianca, così diverse ma così simili”


Estroversa, spumeggiante, piena di interessi e già determinata, Sofia Piccirillo, la giovane attrice campana che interpreta Bianca Boschi in “Un Posto al Sole”, ha risposto ad alcune domande per le lettrici e i lettori di Solodonna.it. (Foto dal profilo Instagram).

Sofia Piccirillo: «La mia Bianca di ‘Un Posto al Sole’»

Piccirillo upas IMG-20200518-122915-777

Che cosa avete in comune e in che cosa, invece, vi differenziate?
«Con Bianca in comune ho sicuramente l’amore per i cuccioli pelosetti. Sono sempre pronta ad aiutare e a difendere i miei amici. La matematica non mi fa impazzire, infatti, spesso, proprio come accade a Bianca, chiedo aiuto al mio papà Fabio, con il quale ho una grande intesa proprio come Bianca e suo padre Franco (Peppe Zarbo, ndr). A differenza di Bianca, non mi piace tanto la pallavolo perché adoro il pattinaggio artistico e la danza hip hop».


Leggi anche: Un Posto al Sole, chi è Bianca Boschi (Sofia Piccirillo)

Nei mesi scorsi, a causa della maestra Gagliardi (Tiziana Bagatella), che poi, come si è scoperto, aveva alcuni problemi personali, Bianca, all’inizio, ha vissuto la scuola molto male. Com’è stata la tua esperienza quando hai cominciato le elementari?
«Il mio anno scolastico è iniziato alla grande e nonostante purtroppo il momento di studio da casa a distanza, si è concluso con una pagella super. Diciamo invece che Bianca non è stata tanto fortunata perché la supplente, la maestra Gagliardi, le ha dato tante preoccupazioni. Devo dire, però, che Tiziana Bagatella, durante le pause, mi ha sempre strapazzato di coccole e ci siamo molto divertite a interpretare quella storia».

Piccirillo Upas IMG-20200729-120036

Come hai vissuto il lockdown, come alunna e come attrice?
«Il lockdown è stato un momento triste, la scuola, le amiche, gli amici, le maestre mi sono mancate e mi sono mancate proprio le mattinate in classe, momenti divertenti durante la ricreazione. Da attrice, naturalmente, mi è mancato molto il set di “Un Posto al Sole”, mi sono però divertita a girare dei video per alcune puntate speciali #Explorers di RaiGulp, come quella di Pasqua in cui mi sono divertita nelle vesti di cuoca, quella per l’anniversario di Giovanni Falcone e quella per la Festa della Repubblica».

A chi ti sei affezionata di più sul set?
«Tra gli attori di “Un Posto al Sole”, mi sento molto legata a Peppe Zarbo e Claudia Ruffo. Adoro pazzamente Nina Soldano, Giorgia Giantiempo e Luca Turco. Mi fanno divertire gli scherzetti di Marzio Honorato, infine Miriam Candurro con la quale, prima di “Un Posto al Sole”, ho interpretato lei da piccola nel film “La Musica è finita” di Vincenzo Pirozzi».

Sofia Piccirillo IMG-20200729-152200

Da poco alla Terrazza di Palazzo Palladini, dove abita Bianca coi suoi, è arrivata Bricca, la cagnolina di Marina Tagliaferri (nonna Giulia Poggi). Che rapporto hai con gli animali? Ne hai uno o più anche tu a casa?
«Li adoro! Infatti sono stata felicissima dell’arrivo di Bricca che è davvero tenerissima. Desidero avere un cucciolo tutto mio da coccolare nel frattempo mi accontento di farlo con Matisse, il cagnolino della mia nonna Cristina».

Ci parli della tua famiglia?
«Ho un fratellino di 4 anni, Paolo, una vera e propria piccola peste. Allo stesso tempo è talmente buffo che mi fa morire dal ridere e quindi gliele perdono sempre tutte. Adoro trascorrere i week end al mare d’estate con la mia famiglia, andare in montagna a fare picnic, fare lunghe passeggiate in città chiedendo a mia mamma ogni curiosità (sì, perché sono molto curiosa) su tutto quello che vedo. Lei fa la guida turistica, proprio come il personaggio di Viola (Ilenia Lazzarin, ndr) in un”Un Posto al Sole”».

Com’è nata la tua passione per la recitazione?
«Per gioco, perché il mio gioco preferito è sempre stato travestirmi e inventare scene, personaggi, già da piccolissima (questo me lo racconta sempre mamma). Poi ricordo che il mio primo set, a 6 anni: è stato davvero divertente con i The Jackal, ma con loro il divertimento è sempre assicurato! Ancora oggi, quando capita l’opportunità sono sempre contenta di girare qualcosa con loro. Ho capito però che volevo imparare a recitare sul set de “L’amica geniale!”: dopo quest’esperienza bellissima, ho chiesto ai miei genitori se c’era a Napoli una scuola per “imparare a fare l’attrice” e da qui poi sono arrivate tante belle esperienze, fino a portarmi a “Un Posto al Sole”. Qui, poi, mi è sembrato un sogno perché in casa l’appuntamento con questa soap è una tradizione e io l’ho sempre visto da piccola piccola, quindi esserci adesso è ancora più incredibile. Papà e mamma incoraggiano questa mia passione per la recitazione, ma mi dicono anche e spesso che si! devo sempre crederci, ma che non devo mai perdere il contatto con la realtà, con lo studio prima di tutto e con gli amici».

Sofia Piccirillo IMG-20200729-152149

Sei presente anche sui social…
«Si, ho un profilo Instagram, sul telefono di mia mamma, gestito dai miei genitori. In realtà è come una raccolta di tutte le esperienze che ho avuto, diciamo come se fosse un racconto su di me, posso però comunque rispondere ai tanti messaggi affettuosi che mi arrivano. Di solito durante il pomeriggio con mamma ci colleghiamo, mettiamo qualche foto dal set, qualche foto di Napoli e se capita anche messaggi importanti, che condivido dopo aver chiacchierato con mamma o con papà su argomenti che magari al momento non mi sono molto chiari, che sento in giro, alla TV, tra i miei amici, e allora poi mi piace esprimere il mio pensiero».

Come passi il tempo libero quando non sei impegnata a recitare?
«Adoro andare a pattinare sul lungo mare ed incontrare le mie amiche».

Quali sono i tuoi attori di riferimento?
«La mia attrice preferita e che spero un giorno di poter incontrare anche solo per fare una foto è Serena Rossi, da grande vorrei diventare brava come lei. Sicuramente poi Sophia Loren il mio film preferito è “Pane Amore e…”. Infine Audrey Hepburn che mi piace tantissimo nel film “Colazione da Tiffany”, infatti, per una festa di Carnevale, mi sono travestita proprio come lei».

Cosa desideri per il tuo futuro?
«Sogno di continuare sempre a sognare, studiare e diventare una brava attrice. Sogno di essere felice come lo sono adesso».

Commenti: Vedi tutto