Uomini e Donne: il duro sfogo di Ludovica Valli

Silvia Tironi
  • Iscritta all'Ordine dei Giornalisti della Lombardia, elenco Professionisti
06/11/2022

Duro sfogo di Ludovica Valli sui social. La ex tronista di Uomini e donassi è scagliata contro quei genitori che decidono di mettere al mondo dei figli per il gusto di farlo o per puro business, senza poi prendersi la responsabilità di occuparsi della crescita e dell’educazione delle loro creature.  

(h.12 domenica 6 novembre)Uomini e donne: Ludovica Valli, duro sfogo sui social contro chi fa figli per business

Ludovica Valli si sfoga sui social. La bellissima ex protagonista del Trono Classico di Uomini e donne, già mamma di una splendida bambina e ora in dolce attesa del suo secondo genito, si è scagliata contro quanti decidono di diventare genitori senza però prendersi la responsabilità, poi, di crescere i propri figli, preferendo quindi continuare a vivere la propria vita e lasciando che siano altri ad occuparsi dei loro bambini.

(h.12 domenica 6 novembre)Uomini e donne: Ludovica Valli, duro sfogo sui social contro chi fa figli per business

Questo tipo di atteggiamento non piace assolutamente alla ex tronista di Maria De Filippi che su Instagram, quindi, prende una posizione netta nei confronti della maternità e della paternità. Nelle Instagram Stories Ludovica ha pubblicato la propria opinione che recita così:

Io mi domando perché fate figli se poi come li partorite li fate crescere da altre persone? E preciso, non parlo di quelle persone che lavorano H 24, che escono la mattina e tornano a casa la sera. Di conseguenza, o si fanno aiutare da qualcuno o nessuno porta la pagnotta a casa per loro. Io parlo di quei genitori che, pur avendo la possibilità di crescerli loro, decido di farli e darli in gestione per i primi anni di vita e dopo a terze persone. Ma perché li fate? Che senso ha mettere al mondo 2/3/4/5  figli se poi non vi prendete la responsabilità di crescerli? Che senso date all’essere genitore? E che valore date i vostri figli?

(h.12 domenica 6 novembre)Uomini e donne: Ludovica Valli, duro sfogo sui social contro chi fa figli per business

La Valli, che si prende personalmente cura della sua creatura, sostiene invece quanti decidono di mettere al mondo anche tanti figli, facendo magari delle rinunce, tra le quali non è contemplata però la rinuncia al tempo con i loro bambini:

Ammiro chi invece fa anche 10 figli ma ha voglia e la pazienza di crescerli. Ciò significa che nonostante un piccolo aiuto e il genitore stesso ad occuparsene per la maggior parte del loro tempo. Nonostante il lavoro e nonostante le mille cose che la vita spesso ci mette davanti.

Uomini e donne: Ludovica Valli e la scelta di prendersi cura di sua figlia

(h.12 domenica 6 novembre)Uomini e donne: Ludovica Valli, duro sfogo sui social contro chi fa figli per business

La critica maggiore arriva però verso quei genitori che scelgono di diventare tali solo per business:

Giuro, queste persone mi fanno una rabbia tremenda. Che senso c’è nel mettere al mondo delle creature e poi non volessi alzare neanche una notte per accogliere il pianto di tuo figlio ma lo si fa fare a terze, quarte persone? Vedo sempre più ragazze, donne voler fare dei figli pensando siano oggetti. Giochi. Vedo solo persone che mettono al mondo delle creature solo per fare business. Brutto sì, ma è la verità. Poi se volete continuare a non voler vedere, qui sui social soprattutto, continuate pure, continuate a farvi prendere in giro

(h.12 domenica 6 novembre)Uomini e donne: Ludovica Valli, duro sfogo sui social contro chi fa figli per business La Valli ha quindi lanciato un “appello” ai suoi follower, perché condividano la loro opinione al riguardo. Lei non ha la pretesa, ha scritto, che tutti condividano la sua opinione, ma vuole appunto sapere cosa pensi a tal proposito chi la segue. Lei d’altra parte non nega di avere come assoluta priorità il suo ruolo di mamma e la cura, in prima persona, di sua figlia. Una scelta che lei ha potuto fare insieme al marito e che sente la più congeniale con il suo modo di vedere le cose.