Uomini e Donne, Sabrina Ghio e la corsa in ospedale: è successo all’improvviso

Ilaria Bucataio
  • Dott. in Scienze della comunicazione
12/06/2022

Sabrina Ghio, ex tronista di Uomini e Donne, è diventata mamma per la seconda volta solo pochi giorni fa. Appena tornata a casa e con la sua bambina tra le braccia, Sabrina Ghio ha potuto raccontare gli attimi di concitazione che l’hanno spinta a prendere un taxi all’improvviso ai primi segnali di contrazioni. 

Uomini e Donne, Sabrina Ghio e la corsa in ospedale: è successo all’improvviso

Sono giornate speciali per Sabrina Ghio, l’ex tronista di Uomini e Donne che è diventata mamma per la seconda volta da pochi giorni. Dopo la sua avventura nel programma di Maria De Filippi, dove aveva vissuto una delusione scottante ricevendo un “no” da Nicolò Raniolo, Sabrina Ghio ha ritrovato l’amore con Carlo Negri, con cui presto convolerà a nozze.

In realtà l’ex tronista aveva previsto un matrimonio con il pancione, ma la piccola Mia ha voluto accelerare i tempi. Ecco perché, a distanza di qualche giorno, Sabrina Ghio ha raccontato i momenti concitati in cui ha capito che la sua secondogenita stava per venire al mondo!

Uomini e Donne: Sabrina Ghio e la corsa in ospedale

Uomini e Donne, Sabrina Ghio e la corsa in ospedale: è successo all’improvviso

Sabrina Ghio, infatti, ha confessato che ai primi dolori ha deciso di prendere un taxi insieme a Penelope, la bambina avuta da una precedente relazione, per andare a fare un controllo. In quegli istanti il suo Carlo non era in casa e l’ex tronista, capendo che forse stava per succedere qualcosa, ha deciso di correre in ospedale per evitare che potessero esserci problemi.

Nel momento in cui ha capito che stava per partorire, essendo ancora lontana la data prevista per la nascita, Sabrina Ghio ha raccontato di essersi molto agitata, preoccupata che Mia potesse avere delle complicazioni:

Il panico totale… Carlo ha iniziato a sospirare muovendosi per tutta la stanza, Penny mi fissava come per dire: “Mamma ma che cosa sta succedendo?”. Mentre io continuavo a dire: “No, non posso partorire, sono di 36 settimane, dobbiamo aspettare!”. […] Io sconcertata e preoccupata, ho cominciato a pensare a cose negative…

Fortunatamente, dopo aver passato la notte, Sabrina Ghio ha potuto stringere tra le braccia la sua bambina, a cui ha fatto una tenerissima dedica su Instagram:

Noi ti abbiamo cercato, ti abbiamo voluto forte, senza mai mollare… E tu ora sei tra le nostre braccia e noi insieme a tua sorella non faremo altro che proteggerti, amarti e renderti felice!