Verissimo, anticipazioni oggi 7 novembre: Roberto Mancini e la vittoria a Euro 2020

07/11/2021

Quali storie sentiremo e quali personaggi vedremo a “Verissimo” domenica 7 novembre su Canale 5 dalle 16.30? Nel salotto di Silvia Toffanin si racconteranno, oltre al ct della Nazionale Roberto Mancini, anche Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble de “Il Volo”, Iva Zanicchi, protagonista dello show “D’Iva” dedicato ai suoi 60 anni di carriera, e Red Canzian.

Roberto-Mancini-ct-Italia

Domenica 7 novembre torna il secondo appuntamento del fine settimana con “Verissimo” condotto su Canale 5 dalle 16.30 da Silvia Toffanin.

Ospiti del talk show saranno il ct della Nazionale Roberto Mancini, Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble de “Il Volo”, Iva Zanicchi, protagonista di “D’Iva”, lo show di Canale 5 che celebra i 60 anni della sua strepitosa carriera, e Red Canzian.

Roberto Mancini commenta il trionfo italiano a Euro 2020

mancini-coronavirus


Leggi anche: Un Posto al Sole, anticipazioni oggi 27 novembre: cos’ha in mente Roberto?

Una delle interviste più belle di “Verissimo” di domenica 7 novembre è quella a Roberto Mancini.

L’allenatore degli Azzurri ripercorre le emozioni della vittoria degli Europei di quest’estate.

A Silvia Toffanin Mancini dice che nella sua carriera calcistica ha vissuto tanti momenti belli e vittoriosi ma questo ha rappresentato qualcosa di diverso perché c’era tutta l’Italia a tifare per la squadra.

È stato straordinario e la cosa che più ha fatto piacere a lui e ai giocatori è stato il fatto di aver reso felici tutti quanti.

Un trionfo ancora più bello perché inaspettato e perché circondato dallo scetticismo di molti.

L’intervistato ha sottolineato che in pochi ci credevano. Quando la loro avventura è cominciata tre anni fa sembrava una cosa impossibile. Invece l’impossibile è accaduto. Mancini, quindi, ringrazia “i ragazzi”.

Tra le immagini più significative dell’avventura azzurra c’è l’abbraccio con Gianluca Vialli appena dopo aver vinto la finale.

Vialli-Mancini

Trent’anni fa, nello stesso stadio, Mancini e Vialli avevano perso una finale di Coppa dei Campioni con la Sampdoria.

Alla finale degli Euro 2020 hanno chiuso un cerchio nel migliore dei modi.

Mancini spiega che lui e Vialli hanno giocato tanti anni insieme – negli anni Novanta erano noti come “i Gemelli del Gol” – sono praticamente fratelli e si portano dietro ricordi indelebili.


Potrebbe interessarti: Verissimo: anticipazioni oggi 7 marzo, ospiti e confessioni

La conduttrice, infine, gli chiede come stia adesso Vialli che sta combattendo da anni contro un tumore al pancreas.

Mancini ha risposto che Gianluca sta bene, è in forma. Ha concluso dicendo che devono fare ancora tante cose insieme.

Mancini, inoltre, ha aggiunto che Vialli è forte, molto più di lui.

E crede che il fatto di stare insieme e di pensare al calcio, che è il loro lavoro da sempre, lo abbia fatto stare bene.

È un ragazzo forte e intelligente, ha aggiunto ancora il ct della Nazionale tricolore con riferimento all’amico e collega, è sempre stato un esempio e un punto di riferimento per tutti loro.

Cristina Damante
  • Autrice
  • Esperta in: Gossip, Serie Tv e Reali d'Inghilterra
  • Laureata in Scienze della Comunicazione
  • Fonte Google News
Suggerisci una modifica