X Factor: chi è Giò Sada? Vita privata, carriera, fidanzata

06/12/2020

Nel 2015 ha vinto la nona edizione di X Factor ma poi è un pò sparito dai radar. Ma che fine ha fatto Giò Sada e che cosa fa oggi? Scopriamolo insieme! 

unnamed

Giò Sada si presentò ai provini di X Factor nel 2015, con un grande talento e tanta voglia di spaccare. In poco tempo, infatti, il ragazzo riuscì a conquistare il pubblico, vincendo anche quella edizione del talent.

Ecco cosa c’è da sapere su di lui.

Giò Sada: via privata, carriera, curiosità

cq5dam.web.738.462

Giovanni Sada (vero nome del cantante) è nato a Bari il 10 settembre 1989 da una famiglia di artisti. La madre Paolo, infatti è ballerina e musicista mentre il padre Silvio è cantante e chitarrista del gruppo musicale “Addosso agli Scalini”. Anche sua sorella Bruna suona, il liuto.


Leggi anche: Barbara D’Urso, gli italiani vogliono essere curati da me

Così Giovanni inizia a cantare molto presto, a soli sette anni, e crescendo inizia a fare parte di varie band musicali. Nel 2007 entra nei “No Blame”, gruppo musicale punk rock con cui si esibisce live sia in Italia che in altri paesi europei.

Più avanti farà parte del gruppo punk hardcore “Waiting for Better Days” con i quali arriverà persino ad aprire un concerto della band californiana Ignite. Nel 2011, però, Giovanni decide di intraprendere la carriera da solista e, con il singolo “Salviamoci”, cerca di salire sul palco del Festival di Sanremo.

Ma il vero successo arriverà nel 2015, quando Sada partecipa e vince la nona edizione di X Factor. Con il suo inedito “Il rimpianto di te” (co-firmato da Pacifico) si classifica primo, battendo a sorpresa gli Urban Strangers.

Già Sada: dopo X Factor diventa Gulliver

Giosada-VF-50-2015-660×380

Dopo la sua vittoria al talent di Sky Giò Sada ha lavorato a vari brani, passati però un pò in sordina. Di recente, così, il cantante pugliese ha deciso di cambiare nome e di due vita ad un nuovo progetto musicale.

Oggi, infatti, Giovanni si firma con il nome di Gulliver e il suo primo singolo ha preso il nome di “100 vite”.


Potrebbe interessarti: Barbara D’Urso ha preteso La Dottoressa Giò

“Gulliver è un lavoro di interiorizzazione degli ultimi quattro anni, per cercare di capire cosa stava succedendo e raccontarlo”.

ha spiegato il cantante in un’intervista rilasciata a RockOn.

“Il nome è stato una scelta, perché stavo attraversando modi musicali diversi: sono passato da una dimensione punk a quella più mainstream con X Factor, per poi approdare qui. Si è creato in me come un naufragio interno, un limbo in cui mi trovavo in difficoltà a comunicare. Ho quindi deciso di fermarmi e riprendere il mio percorso, per sollecitare una parte di me dormiente. La sua forma è nata nel nuovo progetto: mi piace comunicare l’idea di fare un viaggio attraverso il mio disco. Non è un viaggio fisico, ma ho spostato la mia zona di confort ed è nato Gulliver”.

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter