Prevenzione SIDS: come far dormire il neonato nella carrozzina

sids in carrozzinaUno dei peggiori incubi dei neogenitori è la morte in culla, anche detta morte bianca del neonato o SIDS. Conoscerla è il primo passo per difendersi. Bisogna prestare molta attenzione a come il neonato dorme.
Esistono dei fattori protettivi che devono assolutamente essere rispettati. Probabilmente, nei primi mesi di vita del piccolo, verrà usata la carrozzina per far riposare il bambino di giorno e farlo dormire di notte.
Procuratevi, allora un materassino antisoffocamento, con fori multipli a livello della testa del piccolo, cioè fori presenti su 1/3 superiore del materassino.
Il cuscino non va utilizzato. Al massimo si può mettere sotto il materasso per alzare un po’ la parte del capo.

L’unica posizione ritenuta di sicurezza che il bambino deve assumere sia di giorno che di notte per dormire è quella a pancia in su. E’ ormai accertato, da numerosi studi, che tale posizione protegge dalla morte bianca in quanto viene maggiormente stimolato il centro del respiro. Non è il rigurgito che soffoca, ma una ridotta stimolazione del centro del respiro che si trova a livello cerebrale. Oltre a ciò si deve assolutamente evitare il surriscaldamento del piccolo.
Il bambino non va vestito molto, in estate può dormire solo con la canottiera e lenzuolino, in inverno una tutina lunga ed una copertina. E’ anche essenziale evitare al piccolo il fumo passivo. L’uso del succhiotto è considerato oggi un fattore di attenuazione del rischio.
Il rischio di morte in culla è più alto nei primi mesi 3-4 mesi di vita, si riduce della metà al 6° mese e via via tende a scomparire pressocchè completamente al 10-12° mese.


Leggi anche: Uomini e Donne: in arrivo un tronista in carrozzina?