Armocromia: come abbinare i colori in base alla carnagione e ai capelli


Scopriamo insieme cos’è l’armocromia e quale palette di colori è adatta a valorizzare al meglio il proprio aspetto , partendo dall’abbigliamento fino alla scelta del make -up, accessori e gioielli.

ARMOCROMIA-STAGIONI-SOTTOGRUPPI


L’armocromia è un argomento molto affascinante nonché un segreto di bellezza da non sottovalutare. Il primo step della consulenza di immagine, infatti, mira a creare la palette ideale per ognuno di noi attraverso l’analisi del colore e la teoria delle stagioni, pratica fondamentale per esaltare la nostra bellezza naturale con l’utilizzo della giusta armonia cromatica.

Alla fine degli anni Settanta, la consulente di immagine e cosmetologa americana Bernice Kentner,  pubblica il libro “Color Me a Season”, diffondendo la Seasonal Theory, spiegando che ad ogni stagione appartengono delle tonalità e sfumature che somigliano ai colori naturali di ogni donna. In questo modo, la Kentner, ha individuato 4 palette, ciascuna delle quali composta da nuance ispirate alle quattro stagioni, che, se scelte in modo corretto, sono in grado di valorizzare la femminilità in modo del tutto naturale.


Leggi anche: Pediatri e medici di base per i bambini

In Italia, famosa consulente di immagine, fondatrice dell’Italian Image Institute, è Rossella Migliaccio, autrice del libro “Armocromia, Il metodo dei colori amici che rivoluziona la vita e non solo l’immagine”

E allora scopriamo insieme la sua teoria!


Primo step: I colori “amici”

Il-magico-potere-del-colore-sul-viso-scopri-i-tuoi-colori-con-lanalisi-cromatica-Elisa-Bonandini-Image-Consulting-3-768×418

Per determinare la palette che più ti si addice, è necessario considerare il colore della pelle, occhi e capelli.

Il primo step, per scoprire i nostri colori “amici”, consiste nel fare un test, alla luce naturale e con il viso completamente struccato. Dopodiché si procede con la fase del “draping”, ossia avvicinare al volto drappi di tessuto, declinati nelle varie nuances di colori caldi e freddi, ma anche oro e argento.

Se il viso risalta di più con il drappo oro significa che tu hai un sottotono caldo, cioè sei primavera o autunno.

Se il tuo viso risalta di più con il drappo argento significa che hai un sottotono freddo, ecco perchè ti staranno meglio i colori dedicati all’estate o all’inverno.

Dopo aver superato questa prima fase, ossia individuare se si è donne dai colori caldi o freddi, bisognerà capire qual è la vostra stagione cromatica di appartenenza.

Qual è la tua stagione? Colori e abbigliamento per ogni carnagione e tonalità di capelli

armocromia-stagioni-primavera

Primavera: abbigliamento per una carnagione chiara

Primavera: E’ la stagione giusta per le donne dalla pelle chiara nelle tonalità dell’avorio, del pesca o del beige dorato. I capelli sono biondi fino al castano chiaro o rossi, gli occhi possono essere azzurri, verdi o castani tendenti al verde. La nuance della tua carnagione è calda, per questo nella tua palette i colori adatti sono l’arancione, il marrone, il cammello, il terracotta, il giallo luminoso e il rosso, ma anche l’azzurro, nelle tonalità cielo e verde-acqua, il blu cobalto e il turchese, il grigio, il verde oliva, mela e lime e il viola nelle tonalità del pervinca. Da evitare i colori più scuri, che spengono la luminosità del viso e appiattiscono i tuoi colori naurali. Preferisci colori pastello dalle tonalità delicate.

Estate: abbigliamento per una carnagione chiara

armocromia-stagioni-estate

Estate: La carnagione della donna Estate è chiarissima, luminosa e fredda, i capelli possono essere biondi, biondo cenere o castano chiaro, gli occhi, molto chiari, possono declinare nelle tante sfumature di azzurro, fino al ceruleo e grigio, ma anche chi ha gli occhi verdi o color nocciola può rientrare in questa categoria. La palette ideale è composta da colori freddi e tonalità tenui a base blu, rosata o grigia. Nella scelta dell’outfit è consigliato prediligere le varie tonalità del rosa chiaro, come il cipria, il rosa pastello e il rosa antico, il lavanda, il lampone, il bianco perla, le sfumature d’azzurro (celeste chiaro, acquamarina, azzurro polvere, il grigio, il blu, il giallo limone, il rosso fragola e il rosso ciliegia. Evitare invece le tonalità calde, come il marrone e l’arancione.

 Autunno: abbigliamento per una carnagione scura e capelli castani, rossi e biondi

armocromia-stagioni-autunno

Autunno: Rientra nella categoria Autunno chi ha una carnagione calda e un incarnato scuro, olivastro. I capelli sono castani, rossi, biondi o neri, con riflessi dorati o ramati. Gli occhi sono verdi o castani, anche più scuri ma con riflessi ambrati. I colori di riferimento sono sempre quelli della terra, così come quelli dell’oro. Le tonalità della palette cromatica autunnale sono l’arancione, il rame, il bronzo e il marrone, il giallo, il senape, il prugna, il crema, l’avorio e il verde. Da evitare invece il viola, il rosa confetto, il grigio e il nero.

Inverno: abbigliamento per una carnagione scura e capelli neri o marroni

armocromia-stagion-inverno

Inverno: Le donne che rientrano nella stagione Inverno sono quelle con la pelle color ebano, oliva, beige, avorio. I capelli sono molto scuri, vanno dal marrone scuro fino al nero corvino ma possono essere anche biondi, però solo nella sfumatura più fredda come il biondo platino. Gli occhi sono scuri o in netto contrasto con il colore dei capelli, quindi possono essere anche molto chiari. I toni che possono essere utilizzati dalla donna Inverno sono sempre intensi: bianco, blu, nelle tonalità del navy, blu elettrico, blu di Prussia, verde, sia smeraldo che menta, rosso acceso, rosa shocking ma anche rosa chiaro, bordeaux, giallo limone, magenta, indaco, viola. Da evitare invece i colori della terra, come il marrone, il verde oliva o il verde alloro.

I 12 sottogruppi delle stagioni

cliomakeup-armocromia-4-drappi

Tuttavia, suddividere ogni persona in sole quattro stagioni diventa troppo riduttivo, poiché spesso, pur appartenendo alla stessa stagione cromatica le tonalità dell’incarnato o il colore dei capelli può risultare leggermente differente.

Ecco perché sono stati individuati dodici sottogruppi che colgono queste differenze, fondendo insieme caratteristiche di altre stagioni.

I sottogruppi della Primavera:

– Spring Light: condivide con l’Estate il valore chiaro. Un esempio è Chiara Ferragni.
– Spring Warm: condivide con l’Autunno il sottotono particolarmente caldo. Un esempio è l’attrice Cristiana Capotondi.
– Spring Bright: condivide con l’Inverno l’alta intensità e quindi la brillantezza. Un esempio è la Principessa Kate Middelton.

I sottogruppi dell’Estate:

– Summer Light: condivide con la Primavera il valore chiaro. Un esempio è Gwyneth Paltrow.
– Summer Cool: condivide con l’Inverno il sottotono particolarmente freddo. Un esempio è Bianca Balti.
Summer Soft: condivide con l’Autunno la bassa intensità. Un esempio è Ellen Pompeo.

I sottogruppi dell’Autunno

– Autumn Deep: condivide con l’Inverno il valore scuro. Un esempio è Jennifer Lopez.
– Autumn Warm: condivide con la Primavera il sottotono particolarmente caldo. Un esempio è Julia Roberts.
– Autumn Soft: condivide con l’Estate la bassa intensità. Un esempio è Drew Barrymore.

I sottogruppi dell’Inverno

– Winter Deep: condivide con l’Inverno il valore scuro e ne prende in prestito alcuni colori. Un esempio è Mariagrazia Cucinotta.

– Winter Cool: condivide con l’Estate il sottotono particolarmente freddo. Un esmepio è Anne Hathaway.
– Winter Bright: condivide con la Primavera l’alta intensità e si caratterizza per la brillantezza dei colori. Un esempio è Megan Fox.

Commenti: Vedi tutto