Bottega veneta si cancella da Instagram

Senza alcun preavviso, Bottega Veneta chiude tutti i canali social. In un momento storico di forte impatto della comunicazione digitale, Bottega Veneta spiega le ali controvento, lasciando il mondo dei social network. Da Facebook, a Twitter, Bottega Veneta sorprende il web.

bottega-veneta

Bottega Veneta sorprende tutti e vola controvento verso una scelta inattesa: chiude tutti i profili social. In una notte, quella di martedì scorso, il brand noto per la sua linea estetica precisa e minimal, ha cancellato senza preavviso tutte le pagine ufficiali, da Instagram, a Twitter sino a Facebook.

Piazza pulita per uno dei brand più amati di sempre, la scelta del direttore creativo Daniel Lee di staccare la spina dal mondo dei like e delle stories potrebbe sembrare incomprensibile, visto l’alto traffico di acquisti on-line e la potenza dei social, ma in realtà vi è una scelta altamente motivata alla base.


Leggi anche: Iconize “scappa” e si cancella da Instagram

Nonostante l’addio dei profili ufficiali, moltissime sono le fanpages del brand che popolano i social, soprattutto Instagram, come ad esempio , bottegaveneta_international e bottegaveneta.by.daniellee.

La scelta di abbandonare i social è una scelta Glamour?

GettyImages-1186208491-1

Appartenente al gruppo aziendale milionario Kering, ha sconvolto tutti, soprattutto nell’ottica di un semi lockdown per tutto il mondo almeno sino a Giugno. Perchè lasciare i social?

Il mondo del web vive un eterno dilemma che alcuni brand potrebbero iniziare a non sostenere più, proprio come Bottega Veneta. Il dilemma di cui parliamo è quello dell’eterna lotta tra la crescita del volume dei like e dell’accettazione online e della veridicità e qualità dei contenuti proposti.

Ad oggi, a causa dell’eccessivo numero di influencer, news che spopolano sui siti e sulle pagine social, moltissime figure di spicco del mondo glamour non hanno un profilo ufficiale per un effetto “rigetto” che sta iniziando pian piano a fare paura.

La volatilità con la quale i social possono essere da un giorno all’altro disintegrati ha portato David Lee a giocare d’anticipo e lasciare di stucco la concorrenza, che non ha pensato ad una scelta così prima di lui.

A questo punto risultano profetiche le parole che lo stesso Lee ha detto su Vogue Uk nell’ottobre del 2019:


Potrebbe interessarti: Mara Venier furiosa con Timperi e Ippoliti: “Due poveracci”

È stato bello crescere nell’era pre-Instagram: ci divertivamo molto. Sarà interessante vedere cosa accadrà in futuro. Io credo che ci sarà un ritorno alla privacy. Lo spero davvero”

Mossa azzardata oppure saggia? Per adesso nessuno può esprimersi, ma nel caso di un calo di vendite per Bottega Veneta, potrebbe sempre tornare sui suoi passi e dire: “Era solo una pausa!”.

Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter