Chanel perde la causa contro Huawei

Qualche tempo fa Chanel, famosa casa di moda francese, ha fatto causa all’altrettanto conosciuto marchio di cellulari Huawei. Secondo la maison, infatti, il logo scelto dall’azienda di tecnologia sarebbe troppo simile alle sue due iconiche C incrociate. La causa, però, è stata persa.

Schermata 2021-04-23 alle 14.23.20

La battaglia legale di Chanel contro Huawei è cominciata nel 2017, quando quest’ultimo aveva chiesto il via libera all’ufficio sulle proprietà intellettuali dell’Ue per registrare il proprio marchio per la sezione hardware.

La casa di moda francese, infatti, aveva puntato il dito contro il brand produttore di cellulari, accusandolo di aver copiato il proprio iconico logo composto da due C incrociate orizzontalmente.

Dopo aver visionato il disegno scelto da Huawei, che presentava quelle che sembrano due C incastrate ma in verticale, già nel 2019 c’era stata la risposta del tribunale che, però, aveva respinto la causa portata avanti dall’azienda sottolineando la diversità dei loghi, che non rischiavano di essere confusi.


Leggi anche: Chanel: come riconoscere un falso?

Il gruppo, però, ha fatto un nuovo appello al Tribunale dell’Unione europea ma, di nuovo, ha perso.

Chanel: persa la causa contro Huawei

Schermata 2021-04-23 alle 14.22.24

“I due marchi non sono simili. I marchi devono essere comparati così come sono stati inviati e registrati, senza alterare il loro orientamento”.

ha detto il Tribunale dell’Unione Europea, decretando la sconfitta del marchio francese.

“Nello specifico, il marchio di Chanel ha curve più arrotondate e linee più spesse oltre a essere orientato in orizzontale, mentre il marchio Huawei è orientato in senso verticale“.

ha continuato il tribunale, sottolineando come sia impossibile confonderli.

Chanel può ancora presentare un’impugnazione contro la sentenza ma solo per quanto riguarda gli aspetti legati ai diritti.

Il risultato della causa, però, parla chiaro: da parte del marchio cinese non c’è stato nessun plagio anche perché, secondo molti, sarebbe davvero impossibile confondere il logo di una borsa di lusso con quello di un cellulare.

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica