Elsa Schiaparelli collezione Couture Autunno/Inverno 2021

Elsa Schiaparelli, brand di Haute couture italo-francese, è sinonimo di qualità, raffinatezza ed esuberanza; Daniel Roseberry, direttore creativo della maison, è un concentrato di arte pura che cuce sulle sue creazioni. Nella nuova collezione Autunno/Inverno 2021, il gioiello è al centro della nuova linea, ispirandosi fortemente alle opere di Klimt.

Schiaparelli-couture

Elsa Schiaparelli è sinonimo di raffinatezza ed estrosità, talento e attenzione per la femminilità. Daniel Roseberry è il nuovo direttore artistico della maison Schiaparelli che, con il suo gusto e accortezza per i particolari, riesce ad infondere nelle nuove creazioni il tocco di Elsa e la carica di freschezza di cui la moda ha bisogno.

La nuova collezione Autunno/Inverno 2021 è un concentrato di passione per l’arte che, attraverso abiti e gioielli, diventa palpabile; l’eleganza di questa collezione è in grado di cucire insieme Haute Couture e Ready to Weare, ossia l’alta moda e il quotidiano.


Leggi anche: Elsa Schiaparelli: nuova collezione primavera-estate

Capi che, se spogliati dell’altisonanza della presentazione organizzata da Roseberry, sono perfetti per ogni donna.

Il richiamo a Klimt

vogue-paris-fashion-week-2021-schiaparelli-autunno-inverno (22)

L’addio alle forme che cingono la silhouette è sicuramente il trend di tutti i brand; un anno che ha portato tutte le donne ad abbandonare il detto “chi bella vuol apparire un poco deve soffrire”, la donna Schiaparelli non rinuncia all’effetto surrealista del marchio, ma pretende la praticità.

vogue-paris-fashion-week-2021-schiaparelli-autunno-inverno (14)

Ed ecco che le giacche in tweed e le minigonne diventano dei completi dal taglio moderno e comodo, poco femminile secondo alcuni, ma dannatamente al passo con i tempi di una donna che non ha bisogno di mostrare la pelle o le curve per sentirsi tale.

vogue-paris-fashion-week-2021-schiaparelli-autunno-inverno (6)

Il richiamo all’arte di Klimt è nel dettaglio surrealista inconfondibile che rende ogni pezzo di questa collezione un inno all’arte e all’incanto di quelle forme liquide di bellezza che, dalle pennellate di un quadro, diventano sagome di una donna.

L’accessorio di Schiaparelli

vogue-paris-fashion-week-2021-schiaparelli-autunno-inverno (5)


Potrebbe interessarti: Valentino, nuova collezione couture “Crossgender”

Un accessorio per questo brand non è solo un “di più”, ma un qualcosa che deve e può parlare anche da solo. Le borse di questa collezione sono delle raffigurazioni anatomiche artistiche, in cuoio e bronzo.

Timpani e padiglioni auricolari incisi sulle pochette che richiamano ad uno stile androgino ma allo stesso tempo senza tempo, senza sesso e senza barriere.

I capispalla scultorei

vogue-paris-fashion-week-2021-schiaparelli-autunno-inverno (37)

Pezzo forte di ogni outfit autunnale e invernale che si rispetti è sicuramente il capospalla, e qui Roseberry ha tirato in ballo tutta la sua abilità. I cappotti elegantissimi di questa collezione diventano sontuosi e morbidi, muniti di grandi tasche.

vogue-paris-fashion-week-2021-schiaparelli-autunno-inverno (31)

Colori classici e soffici alla vista, panna, crema, nero e oro, richiamando ancora le opere di Klimt e sagomando “a matita” i punti focali della femminilità tradizionale. Un addio alla donna costretta in corsetti e abitini e un caloroso buongiorno al progresso e alle linee morbide ed eleganti che non racchiudono la donna in una concezione di eleganza “ecclesiastica”, ma la liberano dalle necessità dell’occhio maschile. 

Vito Girelli
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter