Gucci, Balenciaga, Moncler: ecco i marchi più desiderati al mondo

Secondo Lyst, che con il suo Lyst Inditex svela i brand e i prodotti del mondo della moda più ambiti del momento, è Gucci il marchio più desiderato al mondo e, in particolare, il piumino Nuptse. Quali sono le altre label che tutti vogliono?

Schermata 2021-01-27 alle 12.47.03

I risultati arrivati da Lyst per l‘ultimo trimestre del 2020 confermano che Gucci è ancora il marchio fashion più desiderato al mondo. La pandemia, infatti, non è riuscita a fermare la maison di Kering che, anzi, ha dato vita a campagne efficaci e si è aperta ai propri consumatori tramite molteplici canali, puntando soprattutto sul digitale.

Gucci è riuscito ad incuriosire i propri acquirenti e a renderli partecipi delle proprie collezioni, dall’abito indossato da Harry Styles sulla copertina di Vogue America alla collezione nata in collaborazione con The North Face. 

Anche il Fashion film festival #GucciFest ha sicuramente influito sul riscontro positivo ricevuto della maison. Pure gli altri marchi della lista sono caratterizzati dall’essere riusciti a trasformarsi e adattarsi in questi difficili tempi imposti dal Coronavirus. Chi sono? Scopriamolo insieme!


Leggi anche: Brand più venduti nel mondo: la classifica

Lyst Index: brand più desiderati

https—hypebeast.com-image-2020-02-balenciaga-spring-summer-2020-collection-campaign-1

A seguire Gucci troviamo Balenciaga, che nel trimestre è salita di ben tre posizioni arrivando a classificarsi seconda. Ottimi risultati anche per Moncler, che ha fatto un salto di salto di 10 posizioni anche grazie all’acquisizione di Stone Island, l’apertura dello store più grande del mondo nella capitale francese e la collaborazione con Rick Owens.

Anche The North Face, spinto anche dalla collaborazione con Gucci, si è fatto notare. Pensate che negli ultimi tre mesi del 2020 le ricerche della giacca a vento Nuptse hanno subito un aumento del 174%. È questo, infatti, il prodotto più desiderato al mondo! 

La seconda posizione, invece, parla di pandemia e giornate trascorse in lockdown. Si tratta delle Boston clogs foderate in montone di Birkenstock. Seguono i Lug di Bottega Veneta e gli intramontabili Ugg. Pantofole e zoccoli hanno visto un aumento del 242% rispetto all’anno precedente.

Insomma, le ricerche del quarto trimestre indicano una sempre maggiore attenzione a comfort e protezione. Una moda che, ancora una volta, si adatta e rispecchia la società.

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter