Gucci: Billie Eilish protagonista della linea Eyewear

Arianna Preciballe
  • Esperta di: Gossip, Moda e Design

La nuova collezione eyewear di Gucci ha visto protagonista Billie Eilish. La popolare cantante non è nuova alle collaborazioni con la maison del gruppo Kering ma in occasione della nuova campagna è diventata un vero e proprio simbolo della casa di moda fiorentina.

Gucci: Billie Eilish protagonista della linea yewear

Ormai Billie Eilish, insieme a tanti suoi colleghi e personaggi del mondo dello spettacolo, si può considerare una vera e propria musa ispiratrice per Alessandro Michele, il direttore creativo di Gucci.

La ragazza, infatti, di recente è stata scelta come protagonista della nuova campagna dedicata all’ultima collezione Eyewear,  in cui ha fatto vivere al pubblico una storia narrata tramite un viaggio in auto, dall’aria retrò e dalle atmosfere tipiche dei  film noir. Tra suspence e atmosfere oniriche, l’artista finisce persino per incontrare se stessa.

Gucci: Alessandro Michele punta ancora su Billie Eilish

Per il nuovo adv di Gucci eyewear, la maison con a capo Alessandro Michele ha deciso di girare un video in cui la protagonista è Billie Eilish, molto cara al direttore creativo che l’aveva anche vestita in occasione del Red Carpet dello scorso Men Gala.

Tramite immagini oniriche, è stata data vita ad un intrigante video che racconta di un viaggio in macchina dell’artista, con i toni tipici di un vecchio film e anche la relativa musica.

La casa di moda, che per Gucci Exqusiite ha scelto di rendere omaggio al cinema di Stanley Kubrick, ha di nuovo preso ispirazione dalle pellicole più famose per pubblicizzare la nuova linea di occhiali, che tra colori pieni e contrasti di luci e ombre diventano i veri protagonisti del video.

Lo stile unico della cantante di “Bad Guy”  si fonde con la trama del corto, che comincia con l’artista che indossa occhiali da sole dalla forma caravan in acetato nero con il logo Gucci in lettere dorate, per poi passare ad un modello cat-eye rosa e finire con un design anni ’80, a mascherina oversize; anche questi con i codici della maison.

Nel filmato si vuole comunicare il messaggio che le automobili possono diventare estensioni metaforiche di chi le guida, facendo emergere emozioni, intenzioni e persino la personalità di questi ultimi.