Kean Etro: il designer racconta la sfilata di domenica

Intervistata da “MFF” Kean Etro ha svelato alcuni dettagli di quella che sarà la sfilata che presenterà a porte chiuse domenica. Al centro dei suoi design la sostenibilità!

Kean-Etro-01

Kean Etro, designer dell’omonimo e celebre brand, ha rilasciato a “MF Fashion” un’intervista esclusiva, in cui ha svelato alcuni dettagli della collezione fall-winter 2021-2022, che verrà presentata domenica in zona Tortona a porte chiuse, nel rispetto di tutte le misure di sicurezza.

L’uomo ha raccontato di aver provato fino all’ultimo a dare vita ad uno show con il pubblico, seppur molto ristretto, ma che alla fine ha deciso di non rischiare, salvaguardando la sicurezza di tutti.

Nella sua azienda in via Spartaco a Milano, infatti, il personale è già stato ridotto al minimo indispensabile e tutti lavorano con le dovute protezioni.


Leggi anche: Giletti caccia dallo studio un ospite

“Nonostante le difficoltà, questo periodo è servito anche a fare ordine mentale. A riscoprire i talenti di Milano e dell’Italia”

ha sottolineato lo stilista, la cui collezione sarà un vero e proprio “inno alla gioia”, realizzata prediligendo materiali sostenibili e riciclando il più possibile.

Etro: preview della fall-winter

descubre-la-firma-italiana-etro-famosa-por-sus-estampados-de-cachemira

Intervistato dal portale MFF Kean Etro ha rivelato di aver pensato a questa collezione che sta per rilasciare come ad un “atto di fede nei confronti del futuro.”

“Si intravede un’esplosione del desiderio di tornare ad aprirsi, che darà luogo quasi ad un dopoguerra, quando usciremo dalla pandemia.”

ha detto, spiegando che sarà composta da un mix di look di indoor e outdoor. La collezione, poi, punta i riflettori sull’upcycling. Gran parte degli stilisti, infatti, in questo particolare periodo storico ha ritirato fuori dai magazzini pezzi che erano finiti nel dimenticatoio.

“Il gioco è stato proprio quello di metterseli addosso, dando nuovi utilizzi a pezzi prima impensabili: si pensi alla vestaglia o al kimono.”

I look presentati saranno oltre 30, per dare vita ad un lavoro concentrato ma preciso, che parli di sostenibilità ma anche di gioia, proprio come i raggi di sole, che si irradiano e scaldano tutti facendoci tornare a sorridere. Proprio questa attenzione alla sostenibilità sta, per fortuna, piano piano diventando la normalità.


Potrebbe interessarti: Yves Saint Laurent: collezione primavera-estate 2021

“Entro dodici mesi sarà tutto prodotto con materiali riciclati, non ci sarà neanche più bisogno di specificarlo. Prima si doveva quasi provocare l’industria, ora invece sta diventando la normalità. Si sta finalmente prestando grande attenzione alla chimica e sono state inventate modalità industriali e a costi normali di recupero delle lane. Cito Albini, tessitore camiciaio da sempre, che ha al 70% filati organici, biologici.”

La sfilata sarà preceduta da una campagna fotografica, che sarà scattata sabato presso l’headquarter di Etro.

“Ritrovarsi lì in uno spazio industriale luminoso e lavorare tutti insieme sarà un’emozione e un’occasione pazzesca. Il concetto è un haiku: come svuotare uno spazio vuoto.”

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter