Maison Margiela: nuova collezione sostenibile

Recicla è il nuovo progetto di Maison Margiela, brand che già in passato si era dimostrato sensibile al tema della sostenibilità ambientale. Oggi, guidata dal genio di John Galliano, riporta in vita il vecchio dandogli una nuova forma!

Schermata 2020-11-28 alle 14.00.11

John Galliano prosegue con la nuova edizione limitata l’impegno iniziato con “Replica”. Prima si trattava di replicare, appunto, pezzi vintage.

Ora, invece, l’attenzione alla sostenibilità verso cui il brand sta puntando viene tradotta con “Recicla”, una capsule collection in cui i capi sono prodotti recuperando vecchi pezzi vintage, incorporati nei nuovi modelli.

Maison Margiela: Recicla, nuova iniziativa sostenibile

outpump-maison-margiela-fw20-6-1920×1080

Con la nuova collezione in edizione limitata, uscita qualche settimana fa, John Galliano compie un altro passo verso la sostenibilità ambientale. Si tratta di capi e accessori che sono per metà repliche e per metà oggetti di riciclo.


Leggi anche: Moda sostenibile: 5 consigli per salvare il pianeta

Il vecchio, insomma, incontra il nuovo e i due mondi si inglobano a vicenda dando vita a qualcosa di mai visto prima. Lo scarto si trasforma in un prodotto di qualità attraverso l’upcycling che, insieme al recycling, diventa una parte essenziale dei nuovi metodi che il fashion system sta adottando.

Il brand guidato da John Galliano, in realtà, non è la prima volta che si avvicina ad un progetto del genere. Già nella collezione Primavera/Estate 2020 della linea MM6, infatti, il collettivo della Maison aveva disegnato una capsule collection di capi e accessori realizzata con stock di tessuti di spugna rimasti invenduti.

Ridurre l’impatto sull’ambiente e gli sprechi e scegliere una produzione più consapevole sembra essere il necessario cambio di rotta dell’industria più inquinante al mondo.

Arianna Preciballe
Suggerisci una modifica
Iscriviti alla Newsletter

Vuoi restare aggiornato sulle notizie, le anticipazioni e le curiosità sul mondo del gossip e della TV? Registrati ora gratuitamente alla nostra newsletter